Eventi News Società

Expo Milano 2015: Flash Mob a un mese dalla chiusura

11950259_10207452439934908_5150153292488568098_oA un mese dalla chiusura di Expo Milano 2015, l’esposizione universale non è stata certamente dimenticata: sono ancora in corso i lavori di smantellamento dei padiglioni e di recupero del verde privato “abbandonato” dai singoli stand. Ma soprattutto Expo non è stato dimenticato dalle migliaia di giovani, e meno giovani, lavoratori che hanno pensato bene di organizzare un Flash Mob: Flash Mob Inside Expo in città proprio oggi pomeriggio, 1 dicembre alle 19:00.

L’evento consiste nel ritrovarsi davanti all’Expo Gate di largo Cairoli, a Milano, e formare una fila, ricordando in questo modo le infinite code che i visitatori formavano, in particolar modo negli ultimi mesi, per visitare i singoli padiglioni, mettendo a dura prova la professionalità e i saldi nervi degli Expo workers. La fila stavolta non si formerà per entrare in Giappone, in Italia, in Kazakistan, negli Emirati Arabi o in Colombia, ma sarà una fila metaforica, un momento di condivisione e d’incontro per tutti coloro che vogliono ricordare e dare ancora una volta l’addio a Expo Milano 2015 e rivedere le tante persone conosciute in quei sei mesi intensi e faticosi.

L’idea del Flash Mob è venuta a Elena, una ragazza, anche lei ex lavoratrice all’interno dell’esposizione universale, che ha creato un evento su Facebook, sulla pagina Inside Expo (for workers), un gruppo chiuso formato da tutti i lavoratori che nei sei mesi hanno contribuito a mandare avanti Expo, un gruppo dove ogni giorno gli Expo workers si confrontavano sulle fatiche affrontate, condividevano informazioni, aneddoti e curiosità su quella esperienza tutta nuova che stavano vivendo.

Che dire? Non soffermandoci sulla riuscita o meno di Expo Milano 2015 e tralasciando le polemiche, una cosa è certa: se chi ci ha lavorato ha sentito il bisogno di organizzare un incontro a un mese dalla sua fine, qualcosa di buono durante quei mesi è accaduto, si sono formati legami, legami forti, si sono strette amicizie, si cono incontrate culture, si è formata una nuova generazione, la generazione Expo.