Attualità Scienze del Farmaco Università

Caso Farmacia: «Il fatto non sussiste», assolti docenti e dirigenti

21

«Il fatto non sussiste»: è questo il verdetto, pronunciato durante il processo del Caso Farmacia. Un’assoluzione per docenti e dirigenti dell’Università di Catania, accusati di disastro ambientale colposo, omissione di atti di ufficio e falso.

Ben otto i protagonisti del processo appena concluso sul Caso Farmacia: l’ex direttore amministrativo dell’Ateneo  Antonino Domina, l’ex dirigente dell’ufficio tecnico Lucio Mannino, il preside dell’ex facoltà di Farmacia dal 1996 al 2009 Giuseppe Ronsisvalle, l’ex responsabile del servizio prevenzione e protezione dei rischi Fulvio La Pergola, il direttore del diparimento di Scienze farmaceutiche Franco Vittorio, e i tre membri della commissione sicurezza Giovanni Puglisi, Francesco Paolo Bonina e Marcello Bellia (medico del lavoro).

All’avvio del processo è stato letto il diario di Emanuele Patanè, il giovane dottorando che morì nel 2003 nel Laboratorio dei Veleni. Numerosi anche i racconti, provenienti da ex studenti, dipendenti e docenti, sulle condizioni di laboratori.

Nonostante al centro del processo vi siano i numerosi malori degli studenti, non sarebbero stati considerati degli elementi irrilevanti per il processo del Caso Farmacia, tanto che Pietro Nicola Granata, uno dei difensori, ha sostenuto: «Non mi si venga a parlare di morti e feriti di Farmacia. Morti e feriti lasciamoli nel loro dolore e parliamo di questo processo».

Da TWITTER

Idee, emozioni, condivisione e connessione: questo e tanto altro ha caratterizzato il @TEDxCatania. Il report di @nicolosi_sofia per @liveunict.

https://catania.liveuniversity.it/2019/10/21/tedxcatania-un-turbinio-di-idee-e-di-emozioni-scoprire-il-coraggio-di-cambiare-la-propria-vita/

Load More...