Attualità Musica Società

Catania- Al Parco Gioeni informazione e musica contro la mafia

Il 10 Maggio al Parco Gioeni ci si diverte con un po’ di consapevolezza in più.

Mafia. Quante volte nella nostra vita abbiamo sentito questa parola? Molte, forse troppe. Tuttavia, la mafia esiste e non parlarne sarebbe uccidere per la seconda volta tutti coloro che hanno combattuto fino alla morte per sconfiggerla. Per Falcone, Borsellino, Impastato e tutti gli altri, il prezzo da pagare per rompere il muro del silenzio è stato la vita. Ed è per questo che, anche a venti o trenta anni dalla loro morte, essi vanno ricordati; in questo modo, sarà vero che non saranno morti invano.

A questo proposito, domani si terrà dalle 18:00 in poi, presso Parco Gioeni, un evento che si propone di racchiudere divertimento e serietà, commemorazione e buona musica, informazione e svago. I giovani hanno deciso infatti di ribellarsi al sistema degli Intoccabili e hanno preparato un evento in cui interverranno varie personalità di spicco, come Luciano Silvestri, Responsabile del Dipartimento Legalità della CGIL Nazionale e Giuseppe Strazzulla, Presidente dell’Associazione Libera Catania. Dopo i vari interventi, si procederà alle 20:30 con un aperitivo, accompagnato da musica live: saranno infatti presenti band come i Tribù Fadea, che ripropone le canzoni del grande De Andrè, i THE MARF, cover band, e i Figli dell’officina che, attraverso i loro ritmi folk, trattano temi come la difesa dei diritti e delle libertà che, forse, troppo spesso oggi sono sottovalutati. Infine, dalle ore 23:00, si potrà ballare a ritmo delle ultime hit riproposte dai vari dj-set.

Ovviamente, ci si auspica una grande partecipazione, sia per la parte informativa quanto per quella del divertimento. L’informazione è un dovere, oltre che un diritto: solo così potremo far sì che “cosa nostra” sia davvero di tutti e non solo di chi tutela semplicemente se stesso.

 

Elide Barbanti

Nata a Prato il 27 Giugno del 1993, trascorre l'infanzia e l'adolescenza tra scaffali di libri e biblioteche e sviluppando un vivo interesse per la scrittura, specialmente quella giornalistica. Nel 2012, si trasferisce in Sicilia immatricolandosi al CdL di Lingue e Culture Europee, Euroamericane e Orientali presso la Facoltà di Scienze Umanistiche a Catania. L'anno successivo, decide di reimmatricolarsi presso la S.D.S di Lingue e Letterature Straniere a Ragusa al CdL di Mediazione Linguistica e Interculturale, dove attualmente studia lingue orientali.

Da TWITTER

#Concorsi universitari, #Priolo: “Una procedura diversa per formare le commissioni” @unict_it https://catania.liveuniversity.it/2019/11/12/universita-catania-concorsi-commissioni/

Rettore #Priolo a @liveunict: “L’Ateneo @unict_it si è rimesso in moto, ecco a cosa stiamo lavorando” https://catania.liveuniversity.it/2019/11/11/universita-catania-rettore-priolo-intervista/

Load More...