Adrano

Incendiavano autovetture con ordigno: arrestati 2 uomini nel Catanese

incendio auto adrano
Arrestati 2 uomini responsabili di un incendio che ha coinvolto delle autovetture. I 2 avevano lanciato un ordigno incendiario.

Gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Adrano hanno individuato i responsabili dell’incendio doloso di due autovetture, appiccato nel primo pomeriggio del 6 maggio scorso, in piazza Mercato, nel centro storico della città.

Si tratta di due uomini di 44 e 40 anni che, con il volto travisato, hanno lanciato un ordigno incendiario rudimentale contro una delle autovetture parcheggiate in piazza, scatenando un incendio che ha coinvolto un veicolo. Da lì a breve, le fiamme si sono propagate su un secondo veicolo in sosta nelle immediate vicinanze, per poi interessare anche la facciata di un edificio, danneggiando un portone e una saracinesca. L’intervento del personale dei Vigili del Fuoco ha scongiurato l’estensione delle fiamme alle altre abitazioni presenti nella piazza.

Giunti sul posto, gli agenti del Commissariato di Adrano hanno immediatamente avviato le indagini che, sin da subito, hanno consentito di appurare la natura dolosa dell’incendio.

I poliziotti hanno provveduto a raccogliere ogni elemento utile a ricostruire i fatti e si sono messi sulle tracce dei responsabili, grazie anche alle testimonianze acquisite.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di TEMU destinati agli studenti universitari per ottenere un pacchetto buono di 💰100€. Clicca sul link o cerca ⭐️ apd39549 sull'App Temu!

In particolare grazie all’analisi dei sistemi di videosorveglianza presenti nella zona, gli agenti hanno ottenuto significativi riscontri ed elementi decisivi che hanno consentito di individuare i due autori dell’incendio doloso, entrambi già noti alle forze dell’ordine in quanto uno gravato da diversi precedenti di polizia e l’altro da precedenti penali.

Sulla scorta delle prove raccolte, i responsabili sono stati accompagnati presso gli uffici del Commissariato dove, dopo le perquisizioni e gli adempimenti di rito, sono stati denunciati in stato di libertà per il reato di danneggiamento seguito da incendio e deferiti all’Autorità giudiziaria, evidenziando la gravità dei fatti e i conseguenti rischi per i residenti dell’abitazione lambita dalle fiamme.


Catania, armi e droga in un deposito in centro: arrestati 32enne e nipote

A proposito dell'autore

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.