News Sicilia

Operazione Truck & bus: 54 infrazioni rilevate tra autobus e trasporto merci

operazione-truck-bus
L'operazione si è concentrata sulla Siracusa-Catania e sulla Siracusa-Gela.

L’operazione Truck bus, avviata in tutti i paesi dell’Unione Europea, è stata portata a termine dali agenti della Polizia stradale, che hanno concentrato l’indagine sulla Siracusa-Catania e sulla Siracusa-Gela, nel tratto fino ad Ispica.

Operazione Truck & bus: cosa è

L’operazione Truck & bus è un’iniziativa con l’obiettivo di verificare la sicurezza di autobus e mezzi pesanti per il trasporto di merci.

Complessivamente, sono stati controllati 40 veicoli pesanti e sono state inoltre rilevate 37 infrazioni, 9 delle quali riguardanti l’eccesso di velocità. Tra questi, presenti alcuni veicoli pesanti che trasportavano un quantitativo di merce superiore al peso massimo consentito e dunque in sovraccarico. Altri veicoli commerciali, invece, riportavano la “cattiva” sistemazione del carico, tale da precludere la stabilità sia della merce trasportata, che dello stesso mezzo.

Per quanto riguarda gli autobus, ne sono stati sottoposti a verifica 27, per cui sono state accertate 17 infrazioni relative ai dispositivi meccanici e di sicurezza non efficienti.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

Le sanzioni

Tra le sanzioni, il ritiro delle patenti a due persone. Inoltre, a causa delle gravi inefficienze all’impianto frenante riscontrate in un autobus, è stata applicata l’immediata sospensione dalla circolazione con divieto di proseguire il viaggio.

I passeggeri hanno dunque continuato il viaggio con altro autobus della medesima ditta.

L’operazione su scala europea

La campagna Truck & bus fa parte di una cooperazione operativa tra le Polizie Stradali europee, che ha come scopo quello di ridurre il numero di vittime della strada e degli incidenti stradali, in adesione al Piano d’Azione Europeo 2021-2030.

Questa attività fa parte di operazioni internazionali di contrasto delle violazioni, che prevedono campagne in tutto il Continente, all’interno di specifiche aree strategiche.