Lingue

Inglese per il business: quanto è importante?

inglese-per-business

Quale scelta migliore per il tuo futuro se non imparare l’inglese come seconda lingua?

Conoscere una seconda lingua oltre a quella madre è sempre un vantaggio, indipendentemente da quale sia la lingua che si desidera parlare.

Difatti, imparare una nuova lingua, studiare e diventare fluente in quella lingua permette al cervello di ragionare in modo differente. I vantaggi di imparare una lingua straniera, dunque, sono riscontrabili nella vita di tutti i giorni, anche quando quella lingua non è utilizzata.

Accostarsi allo studio di una lingua non solo apre nuove possibilità per i nostri obiettivi futuri ma diventa una palestra per la mente. Il cervello inizia a ragionare in modo differente, più fluido, impara ad affrontare gli ostacoli che gli si pongono sul cammino e a memorizzare con più facilità le nozioni che riceve dall’esterno.

Allenare la memoria attraverso lo studio di una lingua è un ottimo modo per migliorare la capacità cognitiva e per proteggersi contro l’invecchiamento cerebrale.

Ma non è solo questo il vantaggio dell’apprendere una lingua seconda: la prima cosa positiva che saremo in grado di ricevere dallo studio di una lingua seconda è la capacità di comunicare.

Non avrai problemi a comunicare con persone diverse in luoghi diversi e, in questo modo, ampliare le tue connessioni con gli altri.

Se decidi di imparare l’inglese, ad esempio, potrai iniziare a sentirti a tuo agio durante i viaggi di gruppo. Conoscendo la lingua, infatti, non dovrai chiedere ai tuoi amici aiuto per le traduzioni o per domandare anche la più piccola cosa.

Inoltre, potresti aver voglia di partire per un viaggio da solo: per far ciò, la cosa più importante da possedere è la fiducia in se stessi e sentirsi a proprio agio nel Paese in cui si programma un viaggio. Conoscere la lingua di quel luogo oppure parlare inglese, che è la lingua di comunicazione più utilizzata tra i cittadini del mondo intero, ti aiuterà a ridurre l’ansia e le difficoltà che potresti trovare anche prima della partenza.

Conoscendo la lingua di un luogo potrai, inoltre, avvicinarti alla sua cultura dedicando attenzione alla storia e alla mentalità del posto che visiti o in cui vivi.

Tra i vantaggi di conoscere una lingua seconda, nettamente c’è quello di aprirsi a nuove opportunità lavorative. Le aziende sono sempre alla ricerca di candidati che posseggono la capacità di comunicare in più lingue per poter espandere i loro mercati.

Se fai parte del mondo del business e sei interessato a conoscere quali sono le particolarità dell’inglese per il business, ti consiglio di leggere questa piccola lista di frasi comuni che puoi trovare utili nel settore del business.

Il vocabolario inglese per il business, infatti, contiene espressioni particolari che bisogna conoscere se lavori in un’azienda.

L’inglese per il business, dunque, è importante per scrivere email corrette, comunicazioni formali tra colleghi e clienti oppure per partecipare a riunioni e conferenze in cui sei chiamato direttamente in causa.

L’inglese, come ben sai, è la lingua predominante per gli affari a livello internazionale, per questo, spesso, è vista come la lingua franca del business.

Ma quindi, l’inglese per il business quanto è importante?

Elementi importanti dell’inglese per il business

Ecco a te una lista di 4 elementi importanti dell’inglese per il business.

  1. La diffusione globale: l’inglese è tra le lingue più parlate al mondo, oltre ad essere la lingua ufficiale del Regno Uniti, degli Stati Uniti, dell’Australia e del Canada.  Molte organizzazioni internazionali, per questo motivo, utilizzano l’inglese come lingua di comunicazione generale.
  2. Una comunicazione efficace: l’inglese è una lingua concisa e molto chiara con cui è difficile inciampare in giochi di parole senza un fine. Dunque, grazie a questa sua qualità, l’inglese è una delle lingue che si presta meglio alla comunicazione in ambito professionale.

La grammatica inglese, inoltre, è relativamente semplice e il suo vocabolario tanto vasto quanto accessibile la rendono una scelta popolare per le comunicazioni tra professionisti di diverse lingue madre.

  1. Standardizzazione: per l’inglese le regole e gli standard grammaticali stabiliti, facilitano il suo apprendimento e ne permettono un uso coerente sul campo di lavoro.
  2. Flessibilità: l’inglese è davvero una lingua flessibile, adattabile a una diversità di situazioni notevole. Si può scegliere di parlare in inglese per discutere di argomenti tecnici, di argomenti commerciali e accademici oppure in situazioni meno formali.

Se conosci bene la grammatica inglese e, quindi, sei in grado di scrivere in inglese, è importante comporre bene la sintassi dell’email e la scrittura dei discorsi da tenere durante riunioni e convegni.

Utilizzare l’inglese per il business è una delle fonti di massimo successo per l’azienda e anche per i suoi dipendenti, perché è una scelta che apre la mentalità verso orizzonti più ampi e verso maggiori opportunità.

Se sei nuovo nel mondo del business in inglese, è davvero importante tenere a mente alcune frasi da poter utilizzare per comunicare con colleghi e clienti senza sentirti perso o in imbarazzo.

Frasi più usate nel english business

Ecco le frasi più usate nel english business in diversi campi:

  1. Durante i meetings e le negoziazioni:
  • Let’s schedule a meeting → questa espressione è utilizzata per dire “fissiamo un incontro” o “programmiamo una riunione”.
  • Can we set a time to discuss this further? → sempre in relazione alle tempistiche, utilizza questa espressione per dire “possiamo fissare un orario per parlarne ulteriormente?”. Questa espressione è importante quando hai bisogno di approfondire il dialogo intorno ad un argomento specifico.
  • I would like to propose… → se ti senti in grado di avanzare con la tua idea, potresti introdurre ciò che hai da dire con questa espressione: “vorrei proporre…”.
  • We need to reach a consensus → se le cose stanno andando per le lunghe allora è arrivato il momento di dire che “bisogna raggiungere un consenso”.
  • We need to negotiate the terms → e quando, invece, vorresti modificare alcuni aspetti della trattativa, affermi che “occorre negoziare i termini, le condizioni”.
  • Could you please clarify that point? → quando qualcosa non ti è chiaro, non esitare ad alzare la voce per chiedere: “potrebbe chiarire questo punto?”

 

2. Per la scrittura di e-mail:

  • Dear Sir/Madam → per iniziare la tua e-mail in modo rispettoso.
  • Thank you for your email → se la tua è una e-mail di risposta sarebbe bene iniziarla ringraziando per aver ricevuto l’e-mail.
  • Please find attached… → il classico “in allegato”, importante per sottolineare che ci sono documenti condivisi.
  • I look forward to hearing from you soon → questa espressione è letteralmente molto intensa: “sono ansioso o impaziente di sentirla presto”. Ecco, nonostante la forza della frase, spesso, è utilizzata in chiusura all’e-mail.
  • Best regards → i “cordiali saluti” che si scrivono e inviano prima di porre la firma in e-mail.

 

3. Per il reparto di sales e marketing nelle aziende:

  • Our product/service is unique because…→ nel reparto sales e marketing delle aziende è importante saper vendere il prodotto. Con questa espressione, dunque, poni il focus sull’unicità del prodotto che vendi.
  • Our product/service can benefit your business by…→ con questa, invece, spieghi quali vantaggi potrebbe apportare al tuo business.
  • We are offering a special promotion…→ se ti dicono questa frase oppure sei tu a dirla a qualcuno, allora vedrai sorrisi esplodere intorno a te. Infatti, vuol dire “stiamo per offrire una promozione speciale”.
  • Our prices are competitive → per dare maggiori indicazioni sul prodotto, bisogna puntare il focus sul prezzo competitivo e quindi guardare ai competitors del settore.

Queste sono solo alcune delle espressioni utili da imparare per utilizzare l’inglese per il business.

Più in generale, il business vocabulary è composto da parole che sono diventate degli anglicismi quasi in tutta Europa. Ecco alcune parole più usate e conosciute del vocabolario di inglese per il business:

  • Profit: profitto
  • Revenue: ricavi
  • Budget: bilancio (in Italia usiamo per lo più budget)
  • Investment: investimento
  • Strategy: strategia
  • Market analysis: analisi di mercato
  • ROI (Return on Investment): letteralmente è il ritorno sull’investimento, quindi fa parte dell’indice di redditività e di crescita economica dell’azienda.
  • SWOT analysis (Strengths, Weaknesses, Opportunities, Threats): è la tecnica utilizzata per identificare i punti di forza e di debolezza, le opportunità e le minacce per l’azienda o di un progetto.

Cosa aspetti? Apri i tuoi orizzonti e inizia a cercare lavoro ovunque in base alle tue competenze, ai tuoi desideri di vita e alla tua intelligenza.

Impara l’inglese come prima tappa, procedi con i tuoi tempi poi, dedicati all’apprendimento e all’uso pratico dell’inglese per il business.

Università di Catania