Catania

Violenza nel Catanese, picchia e ricatta ex compagna con filmati intimi: arrestato

Carabinieri
Ancora casi di violenza nel Catanese. Un uomo era solito picchiare e minacciare l'ex compagna.

Picchiava l’ex compagna e la ricattava con filmati. L’uomo in questione, un 60enne pregiudicato e di Giarre, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Guardia Mangano: è accusato di atti persecutori.

Le indagini hanno preso avvio dopo la denuncia della vittima, una 58enne della frazione acese di Guardia con cui l’uomo aveva intrapreso una relazione sentimentale, seppur di breve durata. La donna ha riferito ai Carabinieri di costanti comportamenti violenti dell’uomo. Secondo quanto riportato dalla stessa vittima, l’uomo era solito picchiare la donna che, tuttavia, non aveva mai denunciato né si era mai recata in pronto soccorso per timore.

A ciascun episodio violento, l’uomo faceva seguire delle scuse e la promessa di non comportarsi mai più così. Promesse, queste, mai mantenute.

In un’occasione l’uomo l’avrebbe persino picchiata in seguito ad una caduta accidentale della donna, che le aveva provocato anche una grave lesione al labbro: le percosse del 60enne avevano provocato la riapertura della ferita. Dopo tale accaduto, la donna si era anche decisa a lasciarlo, salvo poi cambiare idea dopo le ennesime scuse di lui, infondate. L’uomo ha continuato a minacciare la donna, anche attraverso messaggi vocali, registrati.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di TEMU destinati agli studenti universitari per ottenere un pacchetto buono di 💰100€. Clicca sul link o cerca ⭐️ apd39549 sull'App Temu!

Ad aggravare la posizione dell’uomo il fatto che questo, all’insaputa della donna, filmasse in segreto con il cellulare i momenti intimi della coppia. Video, questi, in seguito utilizzati per spaventare la donna. Il pregiudicato, in particolare, l’avrebbe minacciata di esporre le foto di sesso esplicito, estrapolate dai filmati, in una piazza antistante un luogo da lei abitualmente frequentato, nel caso in cui non avesse ottemperato ai suoi voleri.

A quel punto la donna ha davvero interrotto ogni rapporto. L’uomo, determinato a continuare la relazione, si sarebbe più volte recato a casa dell’ex, non temendo nemmeno la presenza delle Forze dell’Ordine da lei stessa contattate.

L’uomo è stato diffidato ad allontanarsi dalla vittima e dalla sua abitazione ma ha comunque raggiunto in seguito il posto di lavoro della donna. A quel punto quest’ultima ha richiesto l’intervento dei Carabinieri della locale Stazione che, giunti sul posto, hanno bloccato il 60enne dopo un breve inseguimento.

È stato convalidato l’arresto. Per l’uomo è stato disposto anche il divieto di avvicinamento a meno di 300 metri dalla vittima e dai luoghi da essa frequentati.

UNIVERSITÀ DI CATANIA