News Sicilia

Ferragosto 2022 in Sicilia, no a falò e tende: arrivano i primi provvedimenti

Falò ferragosto
Mancano pochi giorni a Ferragosto e in diverse zone della Sicilia è già guerra a falò e bivacchi: già firmate apposite ordinanze da alcuni sindaci e potenziati i controlli.

Ferragosto è ormai alle porte e, come ogni anno, anche in Sicilia si mettono a punto degli specifici provvedimenti con l’obiettivo di evitare falò e bivacchi, proteggere dunque le spiagge.

I primi provvedimenti

A Palermo, nel corso di una riunione in prefettura del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, sono state messe a punto diverse misure a riguardo.

Per prima cosa sono stati potenziati i controlli, raddoppiando il numero delle pattuglie della polizia stradale impegnate sulla rete autostradale, con un occhio di riguardo agli svincoli in prossimità delle località balneari, soprattutto quelle più frequentate.

Inoltre attualmente si attenderebbe un’ordinanza che tuteli anche il Parco della Favorita e Monte Pellegrino, che nei giorni di festa sono meta dei turisti e residenti. Nelle misure previste c’è il divieto di vendita per asporto di superalcolici ed alcolici e di somministrazione di bevande in contenitori di vetro al di fuori degli esercizi pubblici.

Si adoperano anche i primi cittadini dei piccoli Comuni. Il sindaco di Bagheria, per esempio, ha già firmato apposite ordinanze volte a vietare falò, oltre che il montaggio di tende lungo il litorale di Aspra durante la giornata di Ferragosto.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

“Si dispone – riporta il provvedimento – il divieto assoluto su tutto il litorale bagherese di accendere fuochi o falò di qualsiasi natura ed ha inoltre vietato il montaggio di tende da campeggio e ricoveri provvisori nelle giornate del 14 e 15 agosto 2022″.

Anche per Agrigento e provincia sono già state prese misure di prevenzione. La prefettura ha infatti precisato che le attività di controllo sono previste in tutto il territorio e si attende ancora una nuova misura che vieterà gli accampamenti e il montaggio di tende in spiaggia, oltre che l’accensione di falò e fuochi di artificio. Maggiori controlli dalla polizia stradale saranno effettuati nelle giornate che vanno dal 13 al 15 agosto, in cui saranno monitorati servizi quali il superamento del limite di velocità e consumo di alcol alla guida, soprattutto lungo le arterie principali. Anche il centro storico sarà sotto occhio degli agenti con personale a piedi e a bordo delle autovetture. Il litorale sarà sorvegliato anche da mare con l’uso di motovedette.

Anche Scicli, nel Ragusano, si oppone severamente a tali pratiche: qui verrà sfruttata persino la tecnologia per fermare falò e accampamenti vari.

Sin dalla giornata di oggi, San Lorenzo, e fino al 15 la polizia municipale sarà in azione con previsti servizi di controllo del territorio anche con l’uso di droni. Anche a Mazara del Vallo il sindaco in carica ha disposto il divieto in tutte le spiagge del territorio del Comune nei giorni 13/14/15 agosto dell’utilizzo di gazebo e tende. Vietata soprattutto l’accensione di falò e fuochi di ogni genere.