Catania

Mafia a Catania, sequestrato arsenale del gruppo Nizza: arrestato ricercato

carabinieri
Trovate diverse armi all’interno di un casolare apparentemente abbandonato, nel quartiere San Cristoforo di Catania: sarebbero riconducibili al gruppo Nizza della famiglia di Cosa Nostra "Santapaola Ercolano".

Intensificati i controlli dei Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando provinciale di Catania nel quartiere San Cristoforo. Grazie ad alcune perquisizioni eseguite, è stato rinvenuto un arsenale ritenuto in uso al gruppo mafioso Nizza della famiglia di Cosa Nostra “Santapaola Ercolano”.  È immediatamente scattato il sequestro. 

Secondo le prime indiscrezioni, le armi sarebbero state trovate all’interno di un casolare apparentemente abbandonato e nelle vicinanze di un plesso scolastico a San Cristoforo.

Erano qui nascoste nove tra pistole e armi lunghe (alcune delle quali da guerra), due fucili mitragliatori AK 47 Kalashnikov di fabbricazione sovietica e in ottimo stato di conservazione e circa 900 munizioni di vario calibro.

Trovati e sequestrati anche un fucile lanciagranate con sei granate modificate e dodici ordigni esplosivi artigianali del tipo “pipe bomb” e “flash bang”.

Nell’ambito della stessa operazione, è scattato anche l’arresto per un soggetto trovato in possesso di 400 grammi di cocaina in pietra, oltre che per un esponente di spicco dello stesso gruppo mafioso Nizza: quest’ultimo risultava ricercato dal dicembre dello scorso anno.

Università di Catania