Catania

Maltrattava la ex convivente incinta: ai domiciliari 42enne nel Catanese

maltrattamenti
Nel Catanese arrestato un 42enne, responsabile anche di gravi maltrattamenti nei confronti dell'ex convivente.

Gli agenti del commissariato di Adrano hanno eseguito nei confronti di un 42enne biancavillese una misura cautelare degli arresti domiciliari. La scorsa settimana l’uomo è stato trovato nella sua abitazione con un fucile a canne mozze, un coltello a serramanico e 15 cartucce da caccia, non denunciate presso l’Autorità di pubblica sicurezza.

La misura è scattata dopo la convalida d’arresto da parte del G.I.P. e prevede anche l’applicazione del braccialetto elettronico. Quest’ultimo è risultato necessario perché, negli anni, l’uomo ha maltrattato l’ex convivente, anche in presenza dei figli. 

La violenza, le vessazioni sono continuate anche nel corso della gravidanza della donna.  Quest’ultima aveva allora deciso di lasciare il 42enne e di tornare a casa dei genitori. Di fronte a questa decisione, l’uomo avrebbe iniziato a pedinare e minacciare l’ex compagnia.

In una circostanza, a salvarla dall’uomo che le si era avvicinato armato di coltello, era stato l’intervento della volante del commissariato, richiesto tramite il 112.

Per tale ragione all’uomo è stato anche imposto il divieto di comunicare con ogni mezzo con la propria ex convivente e con i figli avuti da lei.

Università di Catania