Test Ammissione

Test Medicina, addio al “concorsone”: cosa cambia dal 2022

test medicina 2022 2023
Test Medicina 2022, cosa cambia per quest'anno? La ministra Messa ha annunciato delle modifiche per il prossimo settembre che saranno completate nel 2023.

Test Medicina 2022: cosa cambia a partire da quest’anno? Negli scorsi giorni si è molto parlato in merito alla questione del test di medicina, dato che si prospettano diversi cambiamenti riguardo alla prova di ammissione più discussa in Italia. Infatti, la ministra Messa ha rilasciato delle dichiarazioni in merito, preannunciando alcuni dei cambiamenti al test di medicina già per il prossimo settembre. Tuttavia, secondo quanto dichiarato dalla ministra dell’Università e della Ricerca, maggiori cambiamenti sono previsti per il 2023.

Test Medicina 2022: cosa cambia

Già a partire da quest’anno ci saranno i primi cambiamenti nel test di Medicina. Infatti, la prova di ammissione di settembre prevederà delle modifiche nei contenuti richiesti: la parte delle domande di cultura generale sarà ridimensionata, mentre si darà più spazio a quelle di ragionamento logico e alle discipline umanistiche.

Inoltre, ci sarà una parte disciplinare che includerà domande di materie scientifiche come fisica, chimica, biologia e matematica. Si tratta di un importante cambiamento, dato che in passato molti aspiranti medici venivano bloccati proprio dalla parte di domande di cultura generale.

Infine, nessuna modifica sulla modalità: il test sarà cartaceo e in presenza. Mentre per quanto riguarda la preparazione, a partire da maggio saranno gli atenei a fornire gratuitamente il materiale virtuale per permettere agli studenti di prepararsi. Inoltre, ad agosto saranno attivati dei corsi di preparazione a cura delle università, online e gratuiti, mentre i candidati potranno scegliere di sottoporsi a dei test di autovalutazione con risultati che saranno a disposizione del singolo studente.

Numero chiuso

Un altro elemento di discussione quando si parla del test di medicina è quello del numero chiuso. Secondo quanto dichiarato dalla ministra Messa, anche per quest’anno rimarrà il limite di ammessi, anche se si mira all’aumento dei posti. Infatti, già negli scorsi anni si è riscontrato un incremento delle persone ammesse a medicina.

Tuttavia, secondo la ministra Messa bisognerà aspettare il prossimo marzo, quando a fine mese sarà effettivamente possibile definire il fabbisogno da concordare con Ministero della Salute e Regioni.

Test Medicina 2023: le novità

Se per il test medicina 2022 le modifiche al test saranno relative, a partire dal 2023 è prevista una vera e propria rivoluzione. Secondo quanto anticipato dalla ministra Messa, si dirà addio al concorsone in favore di un vero e proprio percorso che inizierà a partire dal quarto anno delle superiori.

Infatti, i candidati sosterranno un esame Tolc che prenderà il nome di Tolc-Medicina: lo si potrà ripetere più volte all’anno, due secondo la proposta della ministra Messa. Ogni candidato potrà poi concorrere alla selezione con il punteggio migliore ottenuto nei test che ha sostenuto.

Università di Catania