Ricerca e Scienza

I batteri

I batteri sono degli organismi formati da un’unica cellula, per questo li chiamiamo unicellulari. Da un punto di vista umano esistono batteri ‘buoni’, come quelli che vivono nel nostro intestino e batteri ‘cattivi’ o patogeni, che invece sono i responsabili di malattie come la tubercolosi.

I batteri pur essendo molto piccoli e strutturalmente semplici, sono in grado di svolgere molteplici funzioni: possono riprodursi, difendersi, produrre l’energia che gli serve per sopravvivere e anche ‘mangiare’. La cellula dei batteri è un po’ diversa dalle cellule che compongono il nostro corpo, infatti non c’è un nucleo e il DNA è sparso nel citoplasma.

Ma che aspetto hanno i batteri? Ci sono 3 gruppi di batteri che si differenziano per la loro forma: i batteri circolare che si chiamano cocchi, i bacilli a forma di aste infine, quelli aspirale, che rientrano nella categoria delle spiroteche.

Se ti stai chiedendo come facciamo a sapere come sono fatti i batteri, devi sapere che esistono degli strumenti particolari che ci permettono di vedere organismi molto piccoli. Per osservare le colonie formate dai batteri si utilizza il microscopio ottico, per vedere invece la forma delle singole cellule è necessario un microscopio più potente, chiamato microscopio elettronico.

Oggi conosciamo solo una piccolissima parte dei batteri presenti sulla terra, secondo l’ISPRA (Istituto per la protezione e la ricerca ambientale), solo l’1% dei batteri è stato catalogato, questo perché come dice Dykhuizen: ‘i batteri sono una componente importante della vita sulla Terra e si trovano ovunque, dalla cima delle montagne dell’Antartide alle bocche di acque profonde.’

Anche il nostro corpo è ricco di batteri, grazie al lavoro di diversi team di ricerca, oggi sappiamo che almeno 5000 specie di batteri vivono nel nostro organismo. Questi esseri viventi vivono in simbiosi con noi e svolgono molteplici funzioni: intervengono nel processo di digestione del cibo, ci proteggono da altri organismi, contribuiscono a far lavorare al meglio il nostro sistema immunitario.

Esistono però dei batteri che quando entrano nel corpo umano si comportano da organismi patogeni, ossia ci fanno ammalare. Per esempio, un batterio chiamato Helicobacter pylori è il responsabile di gastriti e ulcere, una categoria di batteri chiamati streptococchi ci fanno venire il mal di gola, le infezioni alle orecchie, le polmoniti e anche le meningiti.

Per contrastare i batteri l’uomo, nel corso della storia ha sviluppato diverse armi in grado di ucciderli o di contrastare la loro capacità di moltiplicarsi nel nostro corpo:

  • I prodotti per la pulizia, in grado di uccidere i batteri. Se guardate un volantino di un negozio che vende articoli per la pulizia della casa, troverete diversi articoli che sono stati creati per eliminare i batteri. Prendete ad esempio il catalogo Stanhome, trovate all’interno un ammorbidente che fa anche da disinfettante ed è in grado di eliminare il 99,9% dei batteri ed uno spray disinfettante che uccide i batteri presenti sulle superfici. 
  • Gli antibiotici: si tratta di una serie di medicine che servono a curare le infezioni e le malattie causate dai batteri.
  • I vaccini vengono iniettati nel nostro corpo per prevenire l’insorgenza di malattie gravi come la difterite, la pertosse e il tetano.

Università di Catania