Attualità

Da Green pass ridotto a tampone ai vaccinati per eventi: Governo studia nuova stretta

tampone
Dalla riduzione della validità del Green pass "rafforzato" all'introduzione di obbligo di tampone per chiunque volesse partecipare ad eventi: di seguito le ipotesi che il Governo starebbe valutando per ridurre contagi e diffusione della variante Omicron.

In Italia preoccupa la risalita dei contagi e la diffusione della variante Omicron. Si tenta, dunque, di correre ai ripari discutendo di nuove misure, in vista di una nuova riunione convocata dal Premier Draghi e fissata per il prossimo 23 dicembre. Di cosa si tratta?

Tampone obbligatorio anche per vaccinati

Secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera, almeno per il momento il Premier desidererebbe evitare la chiusura delle attività. Non si escluderebbe, però, l’introduzione di obbligo di tampone anche per chi è già vaccinato (e, dunque, possiede il Super Green pass) in contesti in cui è complesso mantenere il distanziamento: tra tutti, le feste e le discoteche. 

Fino ad ora è possibile partecipare con il Super Green pass (riservato soltanto a vaccinati e guariti da Coronavirus) ma a breve potrebbe servire anche un tampone negativo: la novità, secondo quanto riportato da Il Corriere, potrebbe scattare già dal 27 dicembre ed in vista di Capodanno.

Obbligo vaccinale generalizzato

Resta sempre sul tavolo l’ipotesi di un obbligo vaccinale generalizzato ma, prima di considerarla davvero, occorrerà analizzare nel dettaglio l’andamento del Coronavirus a livello nazionale.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

Green pass “rafforzato”: validità ridotta e proroga?

Rilevanti novità potrebbero riguardare anche la validità del Green pass rafforzato: di fatto, in queste ore si fa strada la possibilità di una riduzione della stessa. Si ricorda che attualmente la certificazione è valida per 9 mesi ma ora si penserebbe di ridurne la durata a 7 o persino 5 mesi. È il ministro Renato Brunetta a consigliare una validità di appena 5 mesi.

Sebbene il relativo decreto scadrà il prossimo 15 gennaio, sarebbe quasi certa una proroga del Super Green pass fino al 31 marzo 2022: di fatto, la fine dello stato di emergenza è stata recentemente fissata per questa data.

Mascherine all’aperto e centri commerciali

Obbligo di mascherina anche all’aperto in tutta Italia: è quanto suggerito da più ministri ma il Premier Draghi riterrebbe, almeno per ora, più utile lasciar decidere a riguardo i singoli Governatori regionali.

Infine preoccuperebbero i centri commerciali, particolarmente affollati in questo periodo dell’anno: per tale ragione, i tecnici starebbero valutando di rendere obbligatorio il Green pass “base” anche per chi desidera accedere in questi luoghi. In alternativa, si potrebbe scegliere di contingentare gli ingressi.