Università in pillole

Green pass obbligatorio all’università, Anief: “Nega il diritto allo studio”

Lezioni università
Cc: università cattolica Milano
Tra mille polemiche il green pass sarà obbligatorio anche nelle università, Pacifico però lancia una petizione contro il green pass negli atenei

Sono numerose le polemiche sul green pass anche sul fronte universitario. Diversi in tutta Italia gli studenti universitari a sfavore della certificazione verde. Anche il presidente del sindacato Anief (Associazione nazionale insegnanti e formatori), Marcello Pacifico, si mostra contrario al green pass: L’obbligo del green pass per gli studenti universitari è previsto da una norma non solo discriminatoria, ma che nega anche il diritto allo studio.

Sappiamo per esempio che in Inghilterra 20 atenei su 24 continueranno il prossimo anno con la didattica a distanza – dichiara Pacifico in un’intervista a Teleborsa -. In America poi è la modalità più utilizzata. Non si comprende perché, secondo le dichiarazioni del ministro Cristina Messa, gli studenti universitari italiani debbano presentare il green pass altrimenti non possono più sostenere esami di profitto, non possono più laurearsi“.

L’intenzione del leader Anief è quella di garantire l’accesso a tutti gli studenti sia per le lezioni, e anche per gli esami. Pacifico ha quindi creato  una petizione per garantire l’accesso in presenza per tutti gli studenti universitari. Nel frattempo, molti universitari si organizzano in modo autonomo anche su Telegram, con gruppi che contano già decine di migliaia di iscritti da tutta Italia.


Universitari su Telegram contro obbligo green pass: ci sono anche catanesi

Rimani aggiornato

Università di Catania