Scuola

News scuola: verso l’obbligo vaccinale per docenti e personale

scuola
News scuola: si lavora per il rientro tra i banchi a settembre. Spunta l'opzione di obbligo vaccinale per docenti e per personale scolastico. Le novità.

News scuola: continua serrata la campagna vaccinale in Italia con l’aumento delle prenotazioni in seguito alle parole del Presidente Mario Draghi, che anticipavano l’introduzione della certificazione verde per permettere le riaperture in sicurezza. Proprio in questi giorni dunque il Governo si sta interrogando circa le misure precise da adottare già da fine agosto e che verranno illustrate in una conferenza stampa la prossima settimana.

News scuola: obbligo per docenti e personale?

Al primo posto c’è il nodo scuola. Dall’inizio della pandemia si è sempre discusso sulle modalità più idonee per far tornare gli studenti sui banchi di scuola e limitare o eliminare del tutto la DAD. Nelle prossime ore a riguardo sono in programma due incontri: uno tra i sindacati e i tecnici della struttura commissariale; e l’altro tra le organizzazioni e il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.

Il primo obiettivo è quello di ridurre il numero degli insegnanti e del personale non ancora vaccinato, ad oggi circa 222mila persone. Entro agosto le Regioni dovranno fornire al commissario per l’emergenza Francesco Figliuolo i dati sulla situazione e se il numero dei vaccinati non dovesse essere soddisfacente il Governo potrebbe adottare l’obbligo vaccinale.

Proprio in una lettera dei dirigenti scolastici indirizzata al ministro si chiedono “indicazioni chiare sull’obbligo vaccinale del personale scolastico e sul distanziamento”. E sono ancora molti i temi da dibattere in sede governativa, come la questione sulle nuove assunzioni docenti che avrebbe lo scopo di ridurre il numero degli studenti in una singola classe e di scaglionare l’orario delle lezioni.

Le posizioni di Figliuolo e del Cts

Lo stesso generale Figliuolo si è espresso nella ferma volontà di eliminare la DAD per il nuovo anno scolastico: “Dobbiamo portare tutti in presenza, non possiamo permetterci un altro anno come quello che abbiamo passato”. Bisognerà a tal proposito fissare come obiettivo la vaccinazione di almeno il 60% dei giovanissimi tra i 12 e i 18 anni entro la prima decade di settembre.

Il Comitato tecnico scientifico in merito alla scuola ha espresso una “forte raccomandazione” alla politica affinché si arrivi presto ad un’elevata copertura vaccinale anche, se necessario, attraverso l’uso di strumenti legislativi. Inoltre va ipotizzata la possibilità dell’obbligo della certificazione verde per il personale scolastico lì dove questo sia “giuridicamente percorribile”.


Concorso straordinario scuola: come si ottiene l’abilitazione

Rimani aggiornato

Università di Catania