Scuola

Concorso ordinario scuola, via con modalità semplificata

concorso ordinario scuola
Concorso ordinario scuola: con il decreto Sostegni Bis si dà il via alle procedure di selezione con modalità semplificata. Vediamo di cosa si tratta e chi riguarda.

Concorso ordinario scuola: grazie al Decreto Sostegni Bis, approvato stamattina dal Consiglio dei Ministri, si può dare via al concorso.

Sono oltre 500 mila i candidati che attendevano speranzosi questa importantissima notizia riguardante il concorso ordinario scuola – dice il sottosegretario all’Istruzione Barbara Floridia -. La procedura partirà subito ma sarà graduale, si comincia, infatti, con i docenti di materie STEM, di cui c’è grande penuria, per poi proseguire di seguito con le altre figure. La gradualità permette di concludere l’intera procedura entro il prossimo anno scolastico e consente di avere tutti i vincitori del concorso ordinario in cattedra a settembre 2022“.

Concorso ordinario scuola: novità per i precari

Nel testo si fa chiara menzione ai docenti precari in prima fascia delle graduatorie provinciali. L’assunzione di questi ultimi, prevista per una cifra di circa 20 mila docenti, avverrà in base ai titoli di servizio e offrirà un contratto di un anno di formazione a scuola, al termine del quale si procederà alla valutazione dei docenti tramite una commissione esterna. Questa procedura riguarderà, in particolar modo, i docenti di sostegno.

Concorso scuola ordinario: priorità alle Stem

Il concorso ordinario scuola riguarderà già da quest’anno i docenti assunti per le cattedre Stem (Science, Tecnology, Engineering, Mathematics). Per questa categoria, quindi, le selezioni dovrebbero svolgersi durante l’estate, quindi, verosimilmente, le graduatorie dovrebbero essere pronte entro fine agosto. Ai docenti Stem seguiranno, in seguito, quelli di tutte le altre discipline.

Se tutto procederà come da tabella di marcia, il concorso ordinario scuola dovrebbe concludersi entro il 2022, pertanto i vincitori potrebbero entrare in servizio già a settembre 2022.

Concorso ordinario scuola: modalità semplificata

La vera novità del concorso ordinario scuola è costituita dalla modalità semplificata. Vediamo di cosa si tratta.

Con il Decreto Sostegni Bis si stabilisce che, in via esclusiva per immissioni in ruolo per l’anno 2021/2022, le modalità di selezione potranno svolgersi in maniera semplificata. Nello specifico, cioè, si procederà secondo il seguente schema:

  • una prova scritta a risposta multipla per verificare le conoscenze del candidato relativamente alla classe di concorso o alla tipologia di posto e in materia di inglese e di informatica;
  • prova orale con punteggio minimo di 70 punti e massimo di 100;
  • formazione della graduatoria entro il 31 agosto 2021.

Come già detto, per il momento, la procedura semplificata riguarderà la selezione dei docenti di area scientifica e informatica. La prova scritta, infine, si svolgerà al computer e sarà composta da 50 quesiti.


Concorso scuola, prova unica al pc: le novità sul reclutamento docenti

Rimani aggiornato