Attualità

Reddito di emergenza 2021, aumentano beneficiari e importi

reddito di emergenza 2021
Reddito di emergenza 2021 confermato dal premier Draghi. Aumentano sia i beneficiari che gli importi garantiti: ecco cosa cambia col nuovo Decreto Sostegno.

Reddito di emergenza 2021 confermato per altri tre mesi nel Decreto Sostegno. La proroga è stata annunciata in conferenza stampa dal premier Mario Draghi, assieme alle altre misure contenute nel Dl approvato dal Consiglio dei Ministri. Gli interventi hanno una portata complessiva di 32 miliardi. Vediamo le principali novità.

Reddito di emergenza 2021: le ultime notizie

Il reddito emergenza è stato finanziato nel complesso per 1,5 miliardi di euro. Lo stanziamento copre in totale tre mensilità: marzo, aprile e maggio. Si abbassano, inoltre, i requisiti di accesso, con un contestuale aumento della platea di beneficiari.

In particolare, le novità consisterebbero nell’aumento della soglia massima di reddito per i nuclei familiari in affitto. In questo caso, la soglia per poter acceder al reddito salirebbe di 1/12 del valore annuo del canone di locazione dichiarato ai fini Isee. Inoltre, il reddito di emergenza sarebbe stato esteso a chi ha terminato tra l’1 luglio 2020 e il 28 febbraio 2021 le indennità Naspi e Discoll.

Il testo definitivo non è stato ancora pubblicato, ma il premier Draghi ha ribadito che gli aumenti riguarderanno “sia la platea sia gli importi stanziati”.


Reddito di cittadinanza, si potrà lavorare senza rinunciare all’assegno: le novità


Reddito di emergenza: i requisiti

In attesa di conoscere il testo definitivo del Decreto Sostegno 2021, rimandiamo ai requisiti del reddito di emergenza 2020. Nel dettaglio:

  • Residenza in Italia al momento della domanda, in riferimento al componente del nucleo familiare che richiede il beneficio.
  • Valore reddito familiare inferiore alla soglia dell’ammontare del beneficio.
  • Reddito Isee inferiore ai 15mila euro, certificato da una Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) valida al momento della domanda.
  • Valore patrimonio familiare inferiore ai 10mila euro. La soglia aumenta di ulteriori 5mila euro per ogni componente successivo al primo (fino a un massimo di 20mila euro) o in presenza di un componente del nucleo familiare con disabilità grave o non autosufficiente.

Si ricorda, infine, che gli importi del reddito di emergenza sono compresi dai 400 agli 840 euro, in relazione a reddito Isee e componenti nucleo familiare. Non si conosce ancora, tuttavia, di quanto aumenteranno gli importi con la misura annunciata da Draghi. Finanziato di un ulteriore miliardo, infine, anche il reddito di cittadinanza.

 Decreto Sostegno 2021, partite Iva e reddito di cittadinanza: cosa cambia

Rimani aggiornato

Università di Catania