Catania

Sicilia, Razza rassicura: “Dipendesse da me, AstraZeneca per tutti”

Si aspira ad una vaccinazione di massa per gli italiani entro fine estate 2021. Secondo Ruggero Razza il "Vaccino Astrazeneca andrebbe somministrato a tutti".

L’Assessore Regionale della Salute Ruggero Razza, si mostra deciso durante un intervento all’inaugurazione del centro Hub di Ragusa. Dipendesse da me, sarei il primo a fare somministrare il vaccino Astrazeneca a tutti – dichiara Razza – perché non possiamo permetterci di rallentare se vogliamo raggiungere l’obiettivo del Governo nazionale, cioè quello di vaccinare la popolazione entro la fine dell’estate”.

“Adesso, la campagna vaccinale deve necessariamente crescere nei volumi – ha aggiunto -, la Sicilia ha recepito il Piano nazionale voluto dal governo Draghi e ci attendiamo un numero significativo di dosi nei mesi di aprile e maggio per arrivare, verso l’estate, ad avere immunizzato un’ampia parte dei cittadini siciliani”.

AstraZeneca, Razza: “Non demonizziamo i vaccini”

“Abbiamo affidato alla Magistratura il compito ad accertare se esiste una correlazione tra il decesso sospetto e l’effetto del vaccino stesso. Non demonizziamo i vaccini. Non c’è alternativa se non si vuole restare vittime del Covid”. Queste sono parole del Presidente della Regione Nello Musumeci durante l’inaugurazione del centro provinciale hub vaccinazioni di Ragusa realizzato nell’ex Ospedale Civile, a proposito di alcuni decessi dopo le somministrazioni del vaccino Astrazeneca su cui indaga la magistratura.

Riferendosi alle ultime restrizioni, Musumeci ha ribadito: “Conciliamo la misura delle chiusure e le misure del sostegno. Ho chiesto al governo nazionale di accelerare questo processo. Siamo pronti per fare partire la gigantesca macchina della vaccinazione, presto il peggio sarà alle spalle”.

Nel frattempo, il Ministro della Salute, Roberto Speranza, punta ad una vaccinazione per gli italiani che potrebbe concludersi entro fine estate 2021. La promessa di Speranza, in merito alla campagna vaccinale si mostra ottimista. Inoltre, apre la strada a nuovi vaccini, come quello russo Sputnik, a patto che giunga il via libera dell’Unione Europea. Infatti, il prossimo trimestre sarà decisivo e vi sarà un’accelerazione per la somministrazione dei vaccini.


 Coronavirus, Speranza: “Entro l’estate tutti gli italiani vaccinati”

Rimani aggiornato