Attualità

Italia zona rossa a Natale? Verso la decisione: le ipotesi al vaglio

Possibilità di un nuovo lockdown nazionale durante le festività? Oggi il Premier Conte si riunirà con i capi delegazione per decidere sul da farsi.

Oggi, 16 dicembre 2020, il premer Giuseppe Conte si riunirà con i capi delegazione per decidere su un possibile lockdown nazionale dal 24 dicembre al 6 gennaio.

Tale estrema decisione comporterebbe la chiusura di ristoranti ed attività, oltre che il divieto di  spostamento tra Comuni (se non per motivi di necessità).

Molteplici pareri e varie ipotesi

Il Ministro Francesco Boccia, come riportato dal Corriere della Sera, sin da martedì è apparso categorico per quanto riguarda i cenoni di Natale. “Si fa il cenone di Natale? La mia risposta è no. – dichiara il ministro –  Ipotizzare assembramenti è folle. Ipotizzare cenoni oltre i conviventi è una cosa sbagliata. Noi abbiamo il dovere di salvare vite. I cenoni li faremo l’anno prossimo”.

Anche Roberto Speranza appare abbastanza deciso sulle proprie affermazioni. In effetti, egli avrebbe dichiarato di “puntare a chiudere il più possibile“. 

Il Premier Giuseppe Conte, al contrario, si mostrerebbe più morbido e titubante in merito ad un possibile lockdown nazionale. Di fatto, egli stesso avrebbe parlato di una possibile fascia arancione nazionale.

Nelle ultime ore, poi, sarebbe emersa un’altra ipotesi: quella di far scattare la chiusura di negozi e ristoranti nei festivi e pre-festivi (dal 24 al 27 dicembre, dal 31 al 3 gennaio e per l’epifania).

Dunque, le alternative sono molteplici, come le incertezze. Bisognerà attendere per venire a conoscenza di quali saranno le restrizioni e le regole da seguire durante i giorni di festa.

Gli scienziati, infine, apparirebbe molto preoccupati: percependo il periodo natalizio come “fonte di rischio”, chiederebbero ai cittadini  di affrontare le festività con “grande prudenza”.

Rimani aggiornato