Università di Catania

Catania, gli studenti sul nuovo BRT Università: “Attivo solo di mattina, è un problema”

L'avvio del nuovo BRT Università parte tra le polemiche: una studentessa Unict segnala il funzionamento della linea nelle sole ore della mattina, lasciando gli universitari senza mezzi di trasporto per le lezioni pomeridiane.

L’attivazione del servizio di trasporto BRT Università ha avuto inizio solo ieri, ma le polemiche sono già nell’aria. In particolar modo, è stata riscontrata la mancanza del servizio nelle ore pomeridiane, durante le quali il BRT Università risulta inattivo. Proprio a tal proposito, la redazione di LiveUnict ha ricevuto la segnalazione di una studentessa dell’Università di Catania.

“Gli orari del BRT-U saranno solo mattutini – fa notare la studentessa – . Io e i miei colleghi però avremo lezioni fino alle 17 e penso che molte altre facoltà avranno lo stesso problema, anche se è maggiormente sentito da noi studenti di Medicina, Infermieristica, Fisioterapia etc che studiamo al Policlinico, ma anche dagli studenti di Agraria. Questo sarà un grande problema perché vorrà dire che diversi studenti dovranno fare tutta quella strada fino a metro Milo”.

La ragazza, prendendo visione degli orari delle corse del BRT Università presente sul sito AMT, ha fatto notare come  il servizio sia attivo solo fino alle ore 14, lasciando totalmente scoperte le ore pomeridiane, pur trattandosi di orari durante i quali si svolgono ancora diverse lezioni e sebbene molti studenti usufruirebbero del servizio del bus.

Si ricorda che il BRT Università ha sostituito la soppressa linea del Metro Shuttle FCE, con la quale si poteva raggiungere diversi punti della Cittadella Universitaria dalla fermata Metro Milo. Inoltre, lo stesso Metro Shuttle è stato utilizzato durante la pandemia in sostituzione del servizio metro, rappresentando un notevole aiuto nella fase più acuta dell’emergenza sanitaria. Con l’attivazione del servizio BRT Università, molti studenti si aspettavano un servizio analogo a quello precedente, ma al momento questo non sembrerebbe corrispondere a verità. Resta quindi il problema di come si potranno spostare gli studenti della zona nelle ore pomeridiane, in assenza di un servizio trasporto ad essi dedicato e soprattutto a fronte dell’arrivo della stagione invernale.

Speciale Test Ammissione