Attualità

Scadenze fiscali luglio 2020: le principali tasse da pagare

scadenze fiscali
Scadenze tasse luglio 2020: un elenco dei principali appuntamenti col fisco a partire da oggi e fino a fine mese. I pagamenti riguarderanno circa 4,5 milioni di italiani.

Scadenze fiscali luglio 2020: a partire da oggi, lunedì 20 luglio, i contribuenti dovranno ultimare i pagamenti di una serie di adempimenti fiscali. Non sono state prorogate, infatti, le scadenze delle tasse per 4,5 milioni di italiani. Si è provocato quindi una sorta di imbuto, tra le scadenze non prorogate e quelle rimandate a luglio a causa dell’emergenza sanitaria, che potrebbe costringere gli italiani a una “maratona” fiscale.

L’ingorgo porta numerosi commercialisti a chiedere provvedimenti e anche a minacciare uno sciopero, ma il governo finora ha deciso di mantenere le scadenze attuali. Ulteriori rimandi, infatti, avrebbero generato un grave danno alle casse dello Stato, già stremate dall’emergenza. Dai pagamenti in scadenza lo Stato spera di incassare circa 8,4 miliardi, rimpinguando così le proprie risorse. Vediamo, quindi, quali sono le scadenze fiscali previste per luglio e chi riguardano.

Scadenze fiscali luglio

La maggior parte delle scadenze riguarderà le partite IVA. La prima “deadline” a cui fare attenzione è quella di oggi, lunedì 20 luglio. Si parte, infatti, con il saldo 2019 e l’acconto 2020 delle imposte sui redditi. Versamenti Iva previsti per le partite Iva e soggetti Isa, ancora per il saldo dell’anno scorso. Queste le altre principali scadenze previste a partire da oggi:

  • Versamento dell’imposta di bollo per quelle emesse da aprile a giugno;
  • Acconto 2020 e saldo 2019 anche per i soggetti Ires e per l’Irap;
  • Sabato 25 luglio (ma la scadenza effettiva è lunedì 27) scade per i titolari di partite Iva la presentazione degli elenchi riepilogativi (IntrastaT) relativi al mese/trimestre precedente;

Altre scadenze, invece, arriveranno gli ultimi due giorni del mese, tra 30 e 31 luglio. Tra queste:

  • Possibilità di versare saldo 2019 e acconto 2020 con maggiorazione dello 0,4% sull’Irpef;
  • Saldo 2019 e acconto 2020 sulla cedolare secca sugli immobili;
  • Pagamento iva per acquisti intracomunitari;
  • Invio della comunicazione per l’esterometro;
  • Versamento dell’imposta di registro sui canoni di locazione;
  • Pagamento canone RAI;
  • Scadenza per il ravvedimento breve.

Università di Catania