Libri

Un anno senza Andrea Camilleri: il suo ricordo nell’aneddoto con Sciascia [VIDEO]

Oggi è il primo anniversario della morte dello scrittore di Porto Empedocle, autore delle vicende di Montalbano e simbolo della sicilianità nella letteratura contemporanea.

Nato il 6 dicembre 1925, si è spento il 17 luglio 2019: così siamo a un anno dalla scomparsa del maestro Andrea Camilleri, padre e creatore del Commissario Montalbano e soprattutto grande intellettuale, scrittore, sceneggiatore, regista e drammaturgo siciliano, nativo di Porto Empedocle (Agrigento).

In occasione del primo anno senza il maestro Camilleri, i ricordi riaffiorano tra le sue apparizioni pubbliche e le sue interviste. A ricordarne la sua profonda saggezza ma anche il suo animo siculo, è l’intervento di Camilleri a Che tempo che fa, il programma condotto da Fabio Fazio sulla Rai.

Ambasciatore della sicilianità, Andrea Camilleri fu uno scrittore ed un sceneggiatore di importanza cruciale per l’intero Paese. I suoi successi nascono soprattutto con il ciclo di romanzi polizieschi del Commissario Montalbano, oltre che al successo delle trasposizioni televisive dei fatti dello stesso commissario. E proprio in questi giorni, a distanza di un anno dalla sua morte, dovrebbe uscire l’inedito romanzo che conclude il ciclo del Commissario Montalbano:Riccardino.

 

Rimani aggiornato