Attualità

Coronavirus nel mondo: in Usa “più morti del Vietnam”, dietrofront Francia sulla scuola

coronavirus mondo
Oltre 3 milioni di casi di Coronavirus nel mondo. Il Brasile supera il record cinese per numero di vittime; negli Stati Uniti si registra un numero di morti superiore rispetto a quello riportato per la guerra nel Vietnam. Annunciata "Fase zero" per la Spagna. Apertura graduale per la Francia.

Nel mondo sono stati registrati oltre 3 milioni di casi di Coronavirus, per la precisione 3.116.992. Secondo il bilancio della Johns Hopkins University i decessi sono 217.183. I più colpiti sono gli Stati Uniti con 1.012.583 casi, seguiti da Spagna e Italia, rispettivamente 232.128 e 201.505.

Francia, Fase 2 prevista per l’11 maggio

Éduard Philippe, il premier francese, ha espresso la necessità di ripartire al più presto al fine di evitare un rischio ancora più funesto di quello sanitario: il crollo economico e sociale della Francia. “Il rischio di un rimbalzo dell’epidemia dopo l’11 maggio è forte”, avverte.

Insorgono polemiche relative alla riapertura del settore scolastico; Macron ne aveva annunciato la completa riapertura per l’11 maggio ma il premier ha dovuto fare chiarezza in seguito allo scontento di genitori e del parere contrario del comitato scientifico: dall’11 maggio riapriranno solo materne ed elementari, con mascherine fornite a tutto il personale. Per le medie e i licei si slitta di qualche settimana, con una successiva valutazione sulla base di una nuova mappatura della Francia tra zone verdi e rosse.

La parola d’ordine è “prudenza”; la Fase 2 si delinea come una vera a propria convivenza con il virus; vi è la remota possibilità, ha precisato il premier, che il virus si indebolisca con  l’arrivo della stagione calda o si facciano ulteriori progressi che introducano cure mirate o vaccini tuttavia “non possiamo affidarci a incerte speranze”.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di TEMU destinati agli studenti universitari per ottenere un pacchetto buono di 💰100€. Clicca sul link o cerca ⭐️ apd39549 sull'App Temu!

Per favorire l’opera di prevenzione saranno distribuite mascherine di stoffa lavabili, vigente anche l’obbligo di mantenere la minima distanza interpersonale.

Spagna, riapertura graduale: scuole chiuse fino a settembre

Il premier spagnolo, Pedro Sànchez, non ha annunciato una fase 2, bensì una fase zero: l’allentamento delle misure di restrizione si svilupperà di due settimane in due settimane e dovrebbe concludersi nel giro di due mesi, eventuali aggiustamenti saranno previsti tenendo conto della situazione particolare delle singole zone. La fase zero partirà dal 4 maggio, e verrà condotta sempre con una distanza sociale di minimo due metri e l’utilizzo costante della mascherina, almeno fino a quando non si troverà un vaccino.

Stati Uniti, 2000 morti nelle ultime ore: più vittime della guerra nel Vietnam

La John Hopkins University ha registrato oltre 1 milione di contaggi e 2.200 morti nelle ultime 24 ore. I morti legati al coronavirus negli Usa sono di più delle vittime statunitensi nei 20 anni di guerra in Vietnam. I decessi di persone con il coronavirus negli Stati Uniti sono infatti 58.265 a fronte dei 58.220 soldati americani che hanno perso la vita nei 20 anni di guerra fra il 1955 e il 1975 nel Sud-Est asiatico.

Brasile, 5mila morti per Covid-19: superato il record cinese

Il Brasile supera la Cina per numero di morti legate al Coronavirus. Secondo i dati diffusi dal ministero della Sanità brasiliano, nelle ultime 24 ore le vittime sono state 474, 5.385 i contagi. Sono polemiche, intanto, sulla risposta che il presidente Bolsonaro ha dato ad un giornalista “Cosa dovrei fare? Sono Messia, ma non faccio miracoli”, riferendosi al suo secondo nome “Messias”.

UNIVERSITÀ DI CATANIA