Cronaca

Beccati dalla pattuglia in via Plebiscito: due giovani tentano la fuga

Due giovani, dopo aver tentato la fuga, sono stati denunciati per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

È stato arrestato ieri il pregiudicato Salvo Timonieri, catanese, classe 2000, per il reato di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Denunciato per gli stessi reati anche il pregiudicato R.S.

Alle ore 19 e 20 di ieri, una pattuglia delle moto-volanti della polizia, ha notato in Via Plebiscito i due giovani a bordo di uno scooter i quali, poco prima, avevano forzato un posto di blocco in piazza Caduti del Mare. Alla vista dei poliziotti, che gli hanno intimato di fermarsi azionando le sirene, i due hanno iniziato la fuga a bordo dello scooter per le vie di San Cristoforo.

Giunti in via Fiumara, i due giovani, con una manovra azzardata, hanno abbandonato il mezzo per fuggire a piedi. I poliziotti, per evitare l’impatto con i fuggitivi, hanno perso il controllo delle moto cadendo a terra, procurandosi delle lesioni. Timonieri è stato però egualmente raggiunto e arrestato per il reato di resistenza a Pubblico ufficiale, lesioni e danneggiamento di beni dello Stato; dopodiché, è stato condotto in Questura per la stesura e sottoposto, su disposizione del Pm di turno, agli arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del giudizio di convalida.

L’altro fuggitivo è riuscito a far perdere le proprie tracce ma, consapevole di essere stato riconosciuto, intorno alle 21:00 si è presentato spontaneamente presso gli uffici della Questura, dove è stato denunciato in stato di libertà per i medesimi reati.

Università di Catania