Catania

Catania, pedonalizzazione centro: già divelti i paletti in via Crociferi

Ancora inciviltà a Catania: già un duro attacco alla pedonalizzazione, appena cominciata, del centro storico del capoluogo etneo.

Con l’emanazione del primo provvedimento per piazza Duomo e piazza Dante, è entrato nel vivo l’istituzione di aree pedonali in varie vie e piazze della città di Catania.“È auspicabile per questo che ci sia l’indispensabile collaborazione dei cittadini e delle associazioni che hanno sinceramente a cuore il valore della mobilità sostenibile, tenendo conto delle effettive condizioni di contesto urbano del nostro centro storico e delle reali possibilità di incidere su abitudini poco inclini al rispetto delle regole” dichiarava il sindaco di Catania poco dopo l’attuazione della delibera.

Peccato che già tali abitudini abbiano portato al divelto dei paletti in via Crociferi. Dopo nemmeno due giorni, quindi, il procedere con gradualità alla valorizzazione – senza inutili contrapposizioni – delle parti più belle del patrimonio monumentale del barocco catanese ha avuto un brusco attacco da parte di incivili.

Si spera in una sorte migliore per piazza Duomo dove è stata istituita l’interdizione della circolazione di tutti i veicoli ad eccezione dei mezzi in emergenza e dei mezzi di trasporto pubblico locale a bassa emissione, Euro 6 o con alimentazione a gas metano o di dimensioni massime di 8 metri, con relativo divieto assoluto di accesso dalla Porta Uzeda dove verrà posizionato anche un dissuasore. In questa fase diventano pedonali anche i piccoli tratti di via Garibaldi da piazza Duomo fino a via Spadaro Grassi e via Vittorio Emanuele, da piazza Duomo a via Raddusa. Dalle ore 16 di ogni sabato, le domeniche e nei giorni festivi, invece, piazza Duomo verrà interdetta anche ai bus, come sperimentazione di interdizione totale e dunque anche ai mezzi di trasporto pubblico.


Piazza Duomo pedonale: sequestrati scooter elettrici

Rimani aggiornato