Scuola

Concorso scuola 2020: slitta ancora la pubblicazione dei bandi

concorso scuola 2020
Slitta ancora la data di pubblicazione dei bandi per il Concorso Scuola 2020: già iniziato l'esame del decreto Milleproroghe alla Camera dei Deputati.

Il decreto Milleproroghe è giunto alla Camera dei Deputati e dovrà essere convertito in legge entro il 29 febbraio 2020: in questo momento se ne sta discutendo in aula. Tra gli 82 articoli e 436 commi presenti nel suo testo, si scoprono nuovi dettagli sulla manovra di bilancio 2020 e sui bandi del Concorso Scuola 2020.

Concorso Scuola 2020: quando usciranno i bandi?

  • Il concorso straordinario, il concorso ordinario, la procedura straordinaria per il conseguimento dell’abilitazione nella scuola secondaria, previsti dall’art. 1 comma 1 del decreto legge 126/19, devono essere banditi entro il 30 aprile 2020.
  • La prova scritta relativa al concorso straordinario della scuola secondaria e alla procedura finalizzata all’abilitazione all’insegnamento nella scuola secondaria riguarderà il programma di esame previsto per il concorso ordinario per titoli ed esami e non quello del concorso per titoli ed esami del 2016.
  • In relazione al concorso per titoli ed esami della scuola secondaria viene modificato l’articolo 3 comma 6 del D.Lgs. 59/17. L’emendamento approvato prevede che con decreto del Ministro dell’istruzione è costituita una commissione nazionale di esperti per la definizione delle prove scritte e delle relative griglie di valutazione. In precedenza, era prevista la costituzione di una commissione nazionale di esperti per la definizione delle tracce delle prove d’esame e delle relative griglie di valutazione.

Concorso scuola: i bandi

I più attesi sono quelli sulla scuola secondaria, dei quali sono state pubblicate da poco le bozze: si tratterà, in particolare, del concorso straordinario e di quello ordinario, che daranno uno stipendio fisso al mese a circa 50 mila persone (se i numeri annunciati da Azzolina verranno confermati). I posti saranno così suddivisi: il concorso straordinario – rivolto a tutti quei docenti che sono in possesso di tre annualità di servizio – metterà a disposizione 24 mila posti. A coloro che presenteranno domanda per questo bando spetterà una procedura semplificata. Altri 25 mila posti sono invece previsti per il concorso  ordinario. Questo bando è invece rivolto a tutti i neo laureati, ai quali sarà richiesto il possesso d 24 CFU in discipline antro-psico-pedagogiche e metodologie didattiche. A questi si aggiungerà un concorso infanzia e primaria, che uscirà in concomitanza con quelli per la secondaria, e un concorso per 5.000 insegnanti di religione previsto per fine anno.

Rimani aggiornato