Catania

Emergenza rifiuti al Porto di Catania: emessa ordinanza per liberarlo dalla spazzatura

Per via di difficoltà nella gara d'appalto volta all'affidamento dei servizi di raccolta e smantellamento dei rifiuti, il porto di Catania ha recentemente presentato condizioni igieniche assai critiche: una situazione, questa, che sembrerebbe destinata a rimanere precaria grazie ad un'ultima ordinanza.

Il Porto della città di Catania, frequentato quotidianamente da numerosi turisti, crocieristi e cittadini,  è da tempo contraddistinto dalla presenza di una quantità rilevante di rifiuti.

Di fronte a condizioni igienico-sanitarie a dir poco gravi, il generale Emilio Errigo, commissario straordinario dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale, ha emesso un’ordinanza finalizzata alla rimozione, trasporto e smantellamento dei rifiuti nell’area in questione: la misura, di cui si viene a conoscenza attraverso una nota ufficiale, dovrebbe così salvaguardare la salute pubblica.

Si ricorda che l’emergenza ambientale e igienico-sanitaria sarebbe conseguenza diretta delle più recenti problematiche amministrative a cui deve far fronte il Comune di Catania, relative alla gara andata deserta per l’affidamento al miglior offerente dei servizi di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti solidi urbani prodotti sul tutto il territorio del capoluogo etneo e, dunque, anche all’interno dell’area portuale.

Speciale Test Ammissione