Università di Catania

“Università Bandita”: si chiudono le indagini per dieci prof catanesi

Si chiudono le indagini per dieci professori catanesi coinvolti nell'inchiesta soprannominata dalla Procura "Università Bandita".

Si chiudono le indagini per dieci professori dell’Università di Catania, coinvolti nell’operazione che dalla Procura è stata definita “Università Bandita”. Si tratta degli ex rettori Francesco Basile e Francesco Pignataro, dell’ex prorettore Giancarlo Magnano di San Lio, dei docenti Giuseppe Barone, Michela Maria Bernadetta Cavallaro, Filippo Drago, Giovanni Gallo, Giovanni Monaco, Roberto Pennisi Giuseppe Sessa.

Gli indagati erano stati accusati di “associazione per delinquere, turbata libertà di scelta del contraente, abuso d’ufficio, induzione indebita a promettere o dare utilità, corruzione per atti contrari ai propri doveri e falso ideologico e materiale”.  I reati sarebbero serviti a “garantire la nomina come docenti, ricercatori, dottorandi e personale amministrativo di soggetti preventivamente individuati dagli stessi associati”.

“Università bandita”: anche convegni fantasma per ricevere rimborsi