News

Boom sifilide in Sicilia: triplicati i casi negli ultimi 10 anni

Da uno studio epidemiologico è emerso che i giovani siciliani fanno uso di droga e alcool, hanno rapporti promiscui e non usano il profilattico.

L’Azienda sanitaria provinciale di Palermo ha svolto uno studio epidemiologico per analizzare l’uso di droga e alcool e la presenza di infezioni sessualmente trasmissibili nei soggetti tra i 18 e i 40 anni. Il dipartimento Diagnostica di laboratorio e dell’unità mobile di strada ha preso a campione 2000 soggetti, tra l’anno 2018 e 2019.

Dallo studio effettuato è emerso che il 78% dei soggetti intervistati utilizza sostanze, in particolare marijuana e alcool, il 45% ha rapporti promiscui e il 70% non usa il profilattico. Secondo la ricerca, inoltre, il 30% dei giovani è risultato positivo allo screening di primo livello per la sifilide ed è stato inviato nelle strutture apposite per ulteriori accertamenti e per le cure adeguate.

Dai dati è emerso che il 50% dei soggetti che non usa il profilattico e che ha rapporti promiscui non ha mai eseguito uno screening per le malattie sessualmente trasmissibili. Gli sconcertanti dati emersi dalla ricerca sono confermati dai casi di sifilide notificati in Sicilia negli ultimi anni: 443 casi di sifilide negli ultimi dieci anni, 43 solo nei primi sei mesi del 2019. Il numero dei casi è, infatti, triplicato dal 2011 al 2016.

L’aumento del fenomeno non è passato inosservato ed è stata avviata in Sicilia una campagna di prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili. Dal 25 novembre al 1 dicembre sarà possibile effettuare dei test gratuiti e in forma anonima, senza la ricetta del medico.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!