Test Ammissione

Test di Medicina 2019, il punteggio minimo per entrare: come si calcola

Sono uscite 2 giorni fa le graduatorie anonime dei test d'ingresso per la facoltà di Medicina ed Odontoiatria. Gli esperti di AlphaTest hanno calcolato già il punteggio minimo teorico per entrare.

Il test di Medicina è stato leggermente meno selettivo quest’anno, in primis per un fatto puramente numerico: visto l’aumento dei posti disponibili disposto dal MIUR, quest’anno è disponibile un posto per ogni 5,5 candidati, anziché un posto per ogni 6,1 candidati dello scorso anno. Anche le domande presenti nel test sono risultate meno insidiose di quelle del 2018. Per questo motivo il punteggio minimo teorico calcolato dagli esperti di Alphatest è di 41.7  quest’anno (per chi ha indicato come preferenza tutte le opzioni possibili di sede). Si tratta di un punteggio di ben 1,5 punti in meno rispetto allo scorso, ed è destinato con ogni probabilità a scendere ulteriormente, con i numerosi scorrimenti che inizieranno ad ottobre.

Per essere ammessi in graduatoria però il Miur ha fissato un punteggio minimo di 20 punti: ciò non significa chiaramente che il posto sia assicurato. Questo punteggio non basterà per rientrare subito nei posti disponibili indicati nel bando ma forse servirà per rientrare attraverso gli scorrimenti di graduatoria. Infatti, dando un’occhiata ai punteggi minimi che hanno permesso ai candidati degli anni scorsi di immatricolarsi alla Facoltà di Medicina si può fare una stima approssimativa di quale sia il punteggio minimo per accedere:

  • 43,2 punti nel 2018
  • 59,7 punti nel 2017
  • 63,3 punti nel 2016
  • 31,4 punti nel 2015
  • 34,5 punti nel 2014
  • 41,30 nel 2013

I punteggi al momento sono stati pubblicati in forma anonima. I risultati nominali saranno invece pubblicati il 27 settembre nell’area riservata del portale Universitaly e la graduatoria nazionale di merito nominativa verrà pubblicata il primo ottobre.