Catania

Catania, boom de “Le Vie dei Tesori”: 8600 visitatori nei primi due weekend 

Catania e Palermo si preparano per l'ultimo fine settimana de Le vie dei Tesori, l'evento che nelle due città siciliane  sta raccogliendo centinaia di visitatori. A Catania sono stati 5100 i visitatori questo fine settimana, portando la conta dei primi due weekend a 8600 presenze. 

Grande coda di visitatori in fila a Catania per visitare Palazzo Asmundo di Gisira (528 visitatori) e la residenza nobiliare trasformata in albergo che ha inaugurato anche una personale di Max Ferrigno. A seguire, grande afflusso per la chiese più grande della Sicilia, San Nicolò L’Arena (406 rispetto ai 364 dello scorso fine settimana in cui è stato il luogo più visitato) dalla quale era possibile ammirare un vasto panorama esteso sino all’Etna e la Cappella Bonajuto (367 visitatori). Fiume di visitatori anche per il Convitto Cutelli (362 ospiti) e per i fossati del Castello Ursino (268). Tante le prenotazioni per i percorsi segreti delle monache per raggiungere sia la cupola della Badia di Sant’Agata e quella di San Giuliano.

Le Vie dei Tesori, sia a Palermo sia a Catania,  si prepara all’ultimo fine settimana, quello conclusivo. Saranno tante le sorprese in serbo nei tanti siti in programma e previsto a Palermo un progetto speciale dedicato alle botteghe artigianali. A chiudere i lavori sarà la Notte Bianca dell’Unesco, dal 9 all’11 novembre a Palermo, Monreale e Cefalù. Complessivamente, saranno aperti 130 luoghi a Palermo, di cui 18 su prenotazione e saranno circa 30 a Catania. 

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.