In Copertina Sport

Sport, successi per gli atleti del Cus Catania nel Canottaggio

“Trofeo Coni”, “Meeting Nazionale” e “Trofeo delle Regioni”: sono stati tre gli appuntamenti con lo sport, nei quali gli atleti del Cus Catania si sono distinti.

Non poteva esserci miglior ritorno in acqua per i ragazzi della sezione canottaggio del CUS Catania allenati dal tecnico Diego D’Arrigo. Tre gli appuntamenti disputati in rapida successione la scorsa settimana: “Trofeo Coni”, “Meeting Nazionale” e “Trofeo delle Regioni”.

Le varie competizioni hanno visto brillare ancora una volta il tredicenne Vito Rosalia, già in evidenza in più occasioni nel corso della stagione. Il “Trofeo Coni Kinder + Sport”, nell’epilogo nazionale disputato a Rimini, ha visto competere le migliori realtà italiane sotto il vessillo delle varie regioni della penisola. La gara, ibrida tra più discipline, si è articolata in una prova in barca a 2 mista, in una corsa sui 1000 m e nella prova finale al remoergometro. Ogni rappresentativa regionale, composta da due ragazzi ed altrettante ragazze, ha sfidato gli avversari nel tentativo di trionfare con una sommatoria di tempi più bassa rispetto ai competitors. Nel team siciliano, il già citato Rosalia ha vinto in entrambe le prove in barca, avendone disputata una in più per l’assenza di un compagno di squadra per infortunio, e nel remoergometro. Infine, pur avendo compiuto gli “straordinari” ha ottenuto un buon quarto posto nella corsa, riuscendo a spingere la Sicilia nella parte alta della classifica.

Non pago dell’ottima prestazione, il giovane canottiere etneo si è messo in luce anche nel Meeting Nazionale disputato il giorno successivo nel ravennate, centrando una convincente vittoria nel singolo “Allievi C” col miglior tempo a fronte di 10 batterie, che è valso anche il quarto posto virtuale nella gara del doppio disputata poco più tardi dai pari grado. Il tutto senza disporre delle barche cusine, rimaste nel quartier generale del Circolo Nautico “Amato – Cutaia” per problemi logistici.  A completare l’exploit settimanale il “Trofeo Delle Regioni”, disputato a 24 ore di distanza dal meeting nella medesima location. Per l’occasione Rosalia ha gareggiato nel singolo cadetti (under 14) con lo svantaggio competitivo di essere “sottoetà” e pertanto di disporre per regolamento delle pale adoperate dagli under 13 anziché di quelle per gli “adulti” utilizzate dagli avversari. Anche in questo caso, al netto delle condizioni sfavorevoli, la giovane promessa è riuscito nell’impresa di ottenere un bronzo, duellando fino al traguardo con l’atleta che lo ha preceduto. Ad impreziosire la spedizione cusine hanno contribuito, infine, altri talenti del vivaio etneo.

Francesco Portoghese si è imposto nel singolo cadetti al Meeting Nazionale mentre nel quarto di coppia, con Antonio Calvo, Alessandro Fichera ed un atleta del Telimar Palermo, ha colto rispettivamente un terzo posto nella medesima competizione ed un quarto nel successivo “Trofeo delle Regioni”.

“I risultati maturati durante le tre gare sono sicuramente positivi – dichiara Diego D’Arrigo, Responsabile Sez. Canottaggio CUS Catania. – Ancora una volta Vito Rosalia ha sfoderato delle prestazioni lodevoli, mostrando oltre alle indiscusse capacità tecniche un tasso di umiltà davvero sorprendente per un ragazzo della sua età. Altrettanto soddisfacenti anche le prestazioni di Calvo, Portoghese e Fichera, che hanno consegnato ai nostri colori dei risultati encomiabili. I riscontri finora maturati lasciano ben sperare sul futuro di questi atleti, destinati senza ombra di dubbio ad un interessante prosieguo sul piano agonistico”.

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.