Scuola

Concorso dirigenti scolastici, oltre 8mila alla prova scritta: posto per uno su tre

concorso scuola 2020
Dopo aver svolto la prova preselettiva, i candidati sono stati ridotti a poco più di 8mila. Posti disponibili solo per uno su tre.

Secondo quanto rivelato da Orizzonte Scuola, la prova scritta del concorso per dirigenti scolastici, alla quale hanno accesso coloro che hanno superato la prova preselettiva, dovrebbe essere giorno 18 ottobre. Così gli 8.736 aspiranti presidi che hanno superato già la prova preselettiva cercheranno di ottenere uno  posti a disposizione dal prossimo anno scolastico alla guida di un istituto scolastico.

Tuttavia, dopo la prova scritta, li attende anche una prova orale. Inoltre, secondo quanto promesso dal ministro Bussetti sarà invece cancellato il periodo di quattro mesi di corso e tirocinio che i neopresidi avrebbero dovuto svolgere prima di poter entrare in ruolo: faranno questo periodo di formazione dopo aver cominciato il loro lavoro.  Alla fine del concorso tuttavia, ci sarà posto solo per uno su tre:  2.425 sono infatti i posti disponibili.

La prova scritta del 18 ottobre si svolge al computer ed ha una durata di 150 minuti. La prova si articola in cinque quesiti a risposta aperta e due quesiti in lingua straniera.

Il punteggio massimo conseguibile è di 100 punti, derivanti dalla somma dei punteggi ottenuti in ciascuno dei sette quesiti (5 a risposta aperta più 2 a risposta chiusa). A ciascuno dei cinque quesiti a riposta aperta è attribuito un punteggio massimo di 16 punti. A ciascuno dei quesiti in lingua straniera è attribuito un punteggiomassimo di 10 punti (2 per ciascuna risposta chiusa corretta). Per superare la prova ed ottenere l’ammissione alla prova è necessario conseguire un punteggio minimo pari a 70 punti.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!