Università di Catania

Test Professioni sanitarie: al via iscrizioni alle prove della magistrale

Registrato un leggero aumento nei posti disponibili rispetto all'anno precedente, pari al 3,7% del totale. In Sicilia l'offerta formativa degli atenei supera i 300 posti.

Il Decreto pubblicato lo scorso 8 agosto dal MIUR ha reso nota la disponibilità di 2.599 posti per l’ammissione alle 5 classi di laurea magistrale delle 22 professioni sanitarie. L’esame di ammissione è fissato per il 26 ottobre.

Se si guarda all’anno passato, la differenza in termini di quantità dell’offerta è solo leggermente aumentata, con un aumento complessivo di 93 posti in più, pari al 3,7%. Questi riguardano prevalentemente la Classe Tecnico Diagnostica per la nuova attivazione del Corso di Laurea dell’Università di Cagliari con 50 posti, con il totale nazionale che aumenta da 357 a 411 (+15%). Aumentano i posti anche nella classe Infermieristica-Ostetrica con + 2,5%, da 1.228 dello scorso anno agli attuali 1.259 e per Riabilitazione, che passa da 601 a 609, con un sottilissimo aumento del +1,3%. Invariate invece la classe Tecnico Diagnostica con 85 posti e quella della Prevenzione con 235.

Quella del MIUR è in sostanza una media al ribasso tra il fabbisogno formativo espresso dalle Regioni di 2.140 posti e quello delle categorie di 3.706, con una media di 2.923 che è superiore di poco ai 2.599 del Potenziale formativo.

In Sicilia i posti disponibili sono in totale 315, così suddivisi tra i vari atenei:

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

  • Catania: 40 posti per la laurea magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche (LM/SNT 1); 40 per Scienze riabilitative delle professioni sanitarie (LM/SNT 2). Per iscriversi alle prove, occorre compilare la domanda di partecipazione entro il 13 settembre 2018 sul Portale studenti.
  • Messina: 50 posti per laurea magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche (LM/SNT 1); 50 per Scienze riabilitative delle professioni sanitarie (LM/SNT 2) e 56 per Scienze delle professioni sanitarie tecniche diagnostiche (LM/SNT 3).
  • Palermo: 40 posti per la laurea magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche (LM/SNT 1); 40 per Scienze riabilitative delle professioni sanitarie (LM/SNT 2).

L’obiettivo di queste lauree magistrali, com’è noto, è quello di formare i dirigenti dei servizi sanitari previsti dalla Legge 251 del 2000 e i direttori dei vari corsi di laurea con i relativi docenti delle attività professionalizzanti, su cui la normativa vigente fissa l’obbligo di questo titolo, a parte alcuni casi di transitoria eccezionalità, specie per i corsi a bassa numerosità e di quelli delle Professioni che operano quasi esclusivamente in regime libero professionale.

Parallelamente al Ministero dell’Istruzione si lavora per la regolamentazione dei Master specialistici annuali, su cui dal 2013 è in osservazione un progetto che potrebbe portare tra i 70 e gli 80 Master specialistici per i 22 corsi di laurea.