Catania

Catania, all’Asp arriva la stabilizzazione per 62 professionisti

Si tratta di 56 dirigenti medici di varie discipline e 6 dirigenti sanitari farmacisti che finalmente risultano stabilizzati all’Asp di Catania.

È il direttore generale dell’Azienda sanitaria catanese, Giuseppe Giammanco a renderlo noto: “Procediamo nel percorso delle stabilizzazioni, avviato secondo quanto previsto dal decreto Madia e fortemente sostenuto dall’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza”.

Una soluzione definitiva e positiva sia alle legittime attese del personale sanitario che ha vissuto anni di precariato, sia alle esigenze di programmazione dei servizi, contribuendo a migliorare la risposta sanitaria. “La stabilizzazione del personale – conclude il direttore – consentirà, inoltre, di contenere il tetto di spesa per i contratti a tempo determinato e di liberare così risorse per ulteriori investimenti a favore dei cittadini”.

La procedura di stabilizzazione, avviata il 16 marzo ha riguardato il personale in possesso dei requisiti previsti dai commi 1 e 2 dell’articolo 20 del Dlgs 75/2017. Con questo primo atto (delibera 2207/2018) si è completata la procedura di stabilizzazione per il personale precario individuato dal comma 1 del decreto Madià. Sono dunque dirigenti medici di anestesia e rianimazione (9), cardiologia (3), chirurgia generale (1), ostetricia e ginecologia (8), medicina e chirurgia d’accettazione e urgenza (2), medicina interna (7), medicina trasfusionale (1), nefrologia (2), neurologia (3), oncologia (1), ortopedia e traumatologia (1), patologia clinica (1), pediatria (4), psichiatria (9), radiodiagnostica (3), urologia (1), farmacia (6).

“A loro – afferma nella nota l’Asp – potrebbero aggiungersi altri 12 dirigenti medici di varie discipline per i quali si attendono i necessari riscontri autorizzativi da parte dell’Assessorato regionale alla Salute”.

Si stanno, invece, costituendo le Commissioni per l’espletamento delle procedure concorsuali per il personale precario in possesso dei requisiti indicati dal comma 2, del citato decreto. Le selezioni riguardano 4 posti di dirigente medico di varie discipline; 5 psicologi; 5 collaboratori professionali sanitari (vari profili); 1 assistente sociale; 3 dirigenti ingegneri”.

Salgono così a 289 le risorse professionali arruolate all’Asp di Catania nel corso dell’ultimo anno.

Rimani aggiornato