Scuola

Maturità 2018: cosa si può portare agli esami?

Gli esami di Stato sono alle porte: migliaia gli studenti che, oltre a studiare, pensano a come poter copiare e farla franca. Ma cosa è ammesso durante le prove scritte?

Il mese di giugno è arrivato e per 509.307 studenti italiani vuol dire solo una cosa: esami di Stato. La data della, temuta, prima prova è stata fissata per mercoledì 20 giugno 2018, con durata massima di 6 ore. Il giorno dopo seguirà la seconda prova, con durata variabile tra le 4 e le 8 ore. Infine, la terza prova si svolgerà il 25 giugno.

Anche il Miur si sta preparando per la #Maturità2018, infatti ha inviato una circolare contenente i materiali ammessi e non durante gli esami. Come era ben prevedibile ad essere rigorosamente vietati, primi fra tutti, sono i cellulari, smartphone, PC, tablet e qualsiasi altra apparecchiatura elettronica in grado di collegarsi al Web. Anche le calcolatrici Cas wireless o con connessione elettrica sono state bandite ed ovviamente non sono ammessi i libri di testo. In tutti i casi la pena è l’esclusione dall’Esame.

Allora cosa possono portare gli studenti? Sono stati approvati: gli orologi, le calcolatrici scientifiche e/o grafiche e, nel caso in cui servissero, attrezzature informatiche e di laboratorio e vocabolari. Il Miur suggerisce: niente panico, più studio e meno stratagemmi. Ma gli studenti saranno davvero ligi alle regole?

Speciale Test Ammissione