Catania

Catania, spiagge libere e solarium: la situazione dei lavori

L'estate si avvicina e a Catania si lavora affinché tutto sia pronto il prima possibile. Ecco la situazione dei preparativi a poco più di un mese dall'inizio della stagione.

L’estate è alle porte e tutte le località marittime si stanno preparando ad accogliere la stazione che da noi in Sicilia si sa inizia molto prima rispetto al tradizionale solstizio d’estate.

Anche a Catania i preparativi sono a buon punto; le spiagge libere della Plaia sono già state liberate dal cemento, pur se in ritardo rispetto ai tempi previsti che facevano sperare in un’estate “lunga” già a partire dal primo maggio. Sono invece ancora da montare i solarium del Lungomare, con relativa gara già aggiudicata.

Questa la situazione alla seconda settimana di maggio e a poco più di un mese dall’inizio dell’estate. Tuttavia, si parla  di preparativi che ogni anno portano ritardi e problematiche, in parte anche a causa delle condizioni meteorologiche che da noi portano la bella stagione già a maggio. Il Lungomare e le località marittime infatti sono già popolate non solo da turisti ma anche dai cittadini stessi che con le bellissime giornate fanno lunghe passeggiate e non esitano a tuffarsi in acqua.

Le tre spiagge libere della Plaia sono quasi pronte e presto si presenteranno ai bagnanti nella nuova versione a “cemento zero” con servizi e attrezzature sportive. Il problema dei tempi riguarda invece i due solarium che verranno allestiti sugli scogli di Piazza Europa e Ognina. Infatti, mentre le spiagge libere, anche se in condizioni precarie, sono sempre lì durante tutto l’anno, i solarium sono piattaforme che vanno smontate al termine della stagione estiva e rimontate per l’inizio della successiva, con una gara annuale diversa da quella della gestione triennale di tutte le strutture.  La gara d’appalto per i solarium quest’anno è già stata assegnata e i lavori dovrebbero essere terminati entro i primi di giugno. Non resta quindi che aspettare gli ultimi lavori di manutenzione per poter poi finalmente godere dell’estate che, se pur tra ritardi e vicissitudini, garantirà comunque una fruibilità a costo zero del mare catanese con un’offerta molto diversificata che è difficile trovare in altre città.

Speciale Test Ammissione