Libri

La “metro-biblioteca”: a Pechino, i vagoni sono pieni di audio-libri scaricabili

A Pechino, è la stessa metro a rendere meno noioso il viaggio, con una libreria ricca di racconti e storie, per accompagnare gli utenti fino alla destinazione - ed oltre.

Si conosce bene la noia che incombe appena si è su un mezzo di trasporto. Soprattutto, quando si prende la metro e ci si ritrova sotto terra, su un vagone di metallo, ritrovandosi senza un passatempo come leggere un libro o ascoltare musica. Ma questo non vale per la linea 4 e per la circolare 10 di Pechino, dove i pendolari si ritrovano in una “Libreria-itinerante”.

I vagoni sono stati attrezzati come una vera e propria biblioteca: scaffali e libri di tutti i tipi. Non libri reali, ma solamente disegnati nelle pareti e per leggerli, anzi, ascoltarli – dato che si tratta di audio-libri -, bisogna scaricare un’app che permette di scannerizzare il Qr-code e ad accedere alla raccolta virtuale messa a disposizione dalla metro stessa.

L’ambiente creato dalle pareti decorate e l’accompagnamento dell’audio-libro, renderanno il viaggio più piacevole, combattendo lo stress e la noia. Ma non solo, l’ascolto non finisce appena scesi dal vagone, ma continua anche fuori. Una vera e propria iniziativa culturale, che dopo la Cina, potrebbe approdare su tutte le metropoli, da Est ad Ovest, da Nord a Sud.

Una libreria accessibile a tutti viaggiatori, che regalerà un percorso magico. Basta pagare il biglietto, senza dover fiondarsi su una colonna della stazione per arrivare al binario ““.