Attualità

CATANIA – Aeroporto Fontanarossa: tutte le novità del 2017

Nico Torrisi, Amministratore Delegato di SAC, ha tracciato le novità in arrivo per l’Aeroporto Fontanarossa ed ha evidenziato le modifiche già attuate nello scalo catanese. 

“Da fine giugno – prosegue Torrisi – SAC ha potenziato e riqualificato la logistica dell’area security, aumentando da 10 a 13 le linee di controllo e rendendo così più fluida la fase delle procedure di sicurezza. Introdotta la figura degli agevolatori, operatori di un istituto di vigilanza esterno che aiutano i passeggeri in coda a predisporsi per tempo ai successivi controlli informandoli sulle procedure: togliere giacca, cinture, oggetti metallici e strumenti informatici da riporre nelle vaschette, etc.”

“Dalla prossima settimana – spiega – grazie ad un accordo fra SAC ed Eni Fuel Spa, all’interno del parcheggio P2 (a 20 mt dal terminal) saranno a disposizione 10 stalli per il servizio di car sharing con le auto Enjoy”.

Tariffe competitive rispetto ai privati, vicinanza al terminal e una comunicazione trasparente, chiara ed efficace. A quasi tre mesi dal varo del nuovo piano tariffario nei tre parcheggi (P1, P2 e P4), dentro l’Aeroporto di Catania, SAC fa un bilancio estremamente positivo di tutta l’operazione.

“Nonostante infatti – spiega Torrisi – siano diminuiti gli stalli a disposizione ( in concessione ai Rent a Car, o bloccati dal cantiere della sopraelevazione del P4) questi primi tre mesi di modifica del piano tariffario registrano il gradimento dei visitatori e/o passeggeri. Solo nel mese di giugno si è avuta una crescita del +22% degli utenti. Si tratta prevalentemente di un’utenza locale, che si reca in aeroporto con i propri mezzi e che ha potuto constatare di persona come quella di SAC sia un’offerta più economica della concorrenza dei privati. Una gestione manageriale dei parcheggi in aeroporto che, oltre a ottimizzare l’offerta dei servizi, li ha resi più competitivi e ha fidelizzato gli utenti (particolarmente dagli passeggeri business o frequent flyer) che adesso sanno scegliere il P1 (per sosta breve e fino a 12 ore); il P2 (per la sosta breve e fino a 24 ore); e infine il P4 (per la sosta lunga superiore alle 48 ore). Nei primi due, P1 e P2, restano i primi 15 minuti gratuiti”.

Ma quali sono le novità in arriva per la viabilità?

“E’ stato riasfaltato quasi tutto il manto stradale delle vie interne del sedime – continua l’AD di SAC – ripristinata la segnaletica orizzontale con particolare attenzione ai percorsi pedonali; costruiti ex novo o riammodernati i marciapiedi in particolare quelli di fronte al terminal Morandi (futuro Terminal B). In arrivo la segnaletica verticale e a seguire l’installazione – lungo tutto il sistema viario aeroportuale – di nr.10 totem illuminati con le indicazioni interne (parcheggi, rent a car) ed esterne (grandi vie di comunicazione). In programma la sostituzione dei passaggi pedonali rialzati, la riqualificazione dello spartitraffico prima della rampa partenze e la sostituzione di tutto il sistema di automazione dei parcheggi (sbarre d’ingresso, casse automatiche e display luminosi per la segnalazione dei posti a distanza): un processo di innovazione tecnologica che consentirà anche la prenotazione e l’acquisto online dei parcheggi”.

Tra le novità in arrivo per il settore non aviation, l’imminente riapertura al pubblico della terrazza interna, in area sterile, di recente assegnata a un ristoratore. La prossima ristrutturazione dell’ex padiglione Norma, che diventerà Terminal C (per voli Schengen), vedrà poi la realizzazione di due nuove aree food, prima e dopo i controlli, in linea con i migliori standard aeroportuali in Europa; e, dopo i controlli di sicurezza, di una nuova galleria commerciale (Duty Paid) con vendita di cosmetici, alcolici e specialità locali. Nel secondo semestre 2017 saranno installati i nuovi impianti pubblicitari della concessionaria vincitrice dell’appalto il cui progetto è stato di recente approvato dall’Enac.

 

Università di Catania