Eventi

UNICT- Conversazione con l’attore Pierfrancesco Favino alla SSC

Il calendario degli eventi “Estate a Scuola – Cinema”, all’interno del programma “Porte aperte Unict”, si arricchisce di un’altra data interessante. Durante l’appuntamento si terrà una conversazione con l’attore Pierfrancesco Favino, uno dei protagonisti del cinema italiano e internazionale contemporaneo e conosciuto dal grande pubblico anche per la sua partecipazione a diverse produzioni televisive.

Si terrà lunedì 17 luglio l’incontro con l’attore Pierfrancesco Favino, ospite della Scuola Superiore di Catania, nell’ambito degli appuntamenti previsti per il calendario di “Estate a Scuola- Cinema”. Dalle ore 20:30, presso l’anfiteatro di Villa San Severio, l’attore avvierà una conversazione con il regista, giornalista e scrittore Italo Moscati e con la giornalista Ombretta Grasso. Chi vorrà assistervi potrà farlo previa prenotazione obbligatoria.

Savino ha lavorato in moltissime produzioni italiane, lavorando con registi come Enzo Monteleone, Maria Sole Tognazzi, Gianni Amelio, Michele Placidio, Giuseppe Tornatore, Stefano Sollima, Roberto Andò, Marco Tullio Giordana, Ferzan Ozpetek, Gabriele Mussino. Nel corso della sua carriera non sono mancate le partecipazioni a produzioni internazionali tra le quali sono da segnalare quelle nei film “Una notte al museo”, il film Disney “Le Cronache di Narnia: il principe Caspian”, “Miracolo a Sant’Anna” di Spike Lee, “Angeli e Demoni” e “Rush” di Ron Howard e “World War Z” di Marc Forster.

La  capacità di adattare le proprie doti attoriali ha permesso a Favino di ottenere numerosi successi anche nel piccolo schermo. Tra le partecipazioni televisive ricordiamo: l’interpretazione del ciclista toscano Gino Bartali, la partecipazione ne “Pane e Libertà”, l’interpretazione dell’avvocato vittima di mafia Giorgio Ambrosoli ne la mini- serie “Qualunque cosa succeda. Giorgio Ambrosoli, una storia vera” e quella ne “Liberi di giocare”, di Francesco Miccichè, Un lavoro quest’ultimo che gli è valso  il premio come miglior attore protagonista al Roma FictionFest 2007. Tra gli altri riconoscimenti ottenuti da Favino da ricordare i due David di Donatello: uno ottenuto nel 2003 come migliore attore non protagonista per la sua interpretazione in “El Alamein” di Monteleone e quella in “Romanzo Criminale” di Placido, per il quale l’attore è stato anche premiato con il Nastro D’Argento. Anche la collaborazione con Ozpetek ne il film “Saturno Contro” gli è valsa una premiazione importante: il Premio Diamanti al Cinema come migliore attore protagonista al Festival del Cinema di Venezia 2007.

La conversazione tra Francesco Favino, Italo Moscati e Ombretta Grasso sarà aperta dai saluti del presidente della Ssc Francesco Priolo e coordinatrice della Classe delle Scienze umanistiche e sociali Lina Scalisi.

Speciale Test Ammissione