Cronaca

Studenti compravano diplomi falsi: sotto accusa professori, presidi e segretari

scuolaOttanta persone accusate per un giro di diplomi falsi. Succede in Sicilia, dove una vera e propria organizzazione si occupava di fornire diplomi finti e adesso è accusata di truffa, falso, abuso di ufficio e rivelazione di segreti di ufficio.

La cifra da pagare era di 3500 euro per un diploma. Gli studenti risultavano iscritti in istituti paritari, ma frequentavano solo di tanto in tanto le lezioni e non avevano mai sostenuto prove didattiche. Sotto accusa ci sono presidi, professori e personale di segreteria, provenienti da Ispica, Rosolini, Licata, Canicattì ed Acireale. A gestire il tutto erano due coniugi, che possedevano un Centro d’istruzione a Ispica e Rosolini.

Università di Catania