Calcio Catania Sport

CALCIO CATANIA – Sconfitta di misura contro il Benevento

Domenica 17 aprile ore 17.30, si è giocata Benevento-Catania, valevole per la 31esima giornata di Lega Pro Girone C.

Spettacolo sugli spalti dello stadio “Ciro Vigorito-Santa Colomba” di Benevento con oltre 8000 paganti, tra cui anche 70 tifosi ospiti. Arbitra il Sig. Antonio Di Martino.

Obiettivi diversi per le due compagini, la prima in lotta per la promozione diretta in serie B, la seconda bisognosa di punti che rendano matematica la salvezza.

I sanniti di mister Gaetano Auteri, primi della classe, riescono ad avere la meglio meritatamente, portandosi a +6 sul Lecce, bloccato sull’ 1-1 dal Messina nel match delle 15.

Primo tempo avvincente, contro ogni aspettativa.
I padroni di casa cercano di trovare il vantaggio con azioni manovrate, mentre gli etnei sono protagonisti di un’ ottima fase difensiva e si affidano soprattutto ai contropiedi.
La squadra di casa sbatte contro un Catania compatto e che mette in apprensione gli avversari con veloci ripartenze. Al minuto 16 le conclusioni di Russotto dal limite e di Bastrini su colpo di testa da calcio d’angolo esaltano i riflessi di un attento Gori. Benevento poco pungente e concreto nella prima metà di gioco. Ottime le prove di Nunzella e del rientrante Bergamelli in fase di copertura, che stoppano varie volte i tentativi di incursione avversari.

benevento catania

La ripresa si apre con i giallo-rossi rigenerati e vogliosi di sbloccarla. In particolare i cambi operati danno l’effetto voluto, grazie alle giocate di Angiulli che impensierisce non poco la difesa etnea.
Il Catania è in sofferenza e schiacciato nella propria aria di rigore. I cambi operati da mister Moriero non sembrano azzeccati, anzi il contrario. Il goal, ormai nell’aria dopo varie occasioni, arriva al minuto 81 con una staffilata chirurgica del neo entrato Alessio Campagnacci, che dopo aver saltato due avversari perfora da fuori aria la porta di Liverani, grazie ad un destro rasoterra sul secondo palo.
Rosso-azzurri che provano a reagire negli ultimi minuti, con una punizione dal limite calciata da Bombagi parata egregiamente da Gori.

Finisce con il risultato di 1-0. 

Catania “bello” per metà partita, nella quale riesce a non farsi mettere sotto da una formazione sulla carta superiore e a non far notare sul campo gli oltre 30 punti di differenza in classifica.
Male nella ripresa, sottotono soprattutto il reparto offensivo, mai in grado di rendersi pericoloso.
Grazie alla sconfitta del Monopoli, rimane a pari punti con quest’ultimo a quota 32.
Benevento che sale a 63 punti, con ormai un piede in serie B, quando mancano solo tre giornate alla fine del torneo.

Fondamentale sarà la prossima in casa contro il Melfi, diretto concorrente per la salvezza, con al momento 3 lunghezze in meno dell’Elefante.

Formazioni

Benevento: Gori, Del Pinto, Lucioni, Mattera, Pezzi, Troiani (Angiulli), De Falco (Vitiello), Lopez, Mazzeo, Ciciretti, Marotta (Campagnacci). All. Autieri;

Catania: Liverani, Bergamelli, Pelegatti, Garufo, Bastrini, Nunzella, Castiglia, Di Cecco, Calderini (Falcone), Russotto (Bombagi), Calil (Plasmati). All. Moriero;

Marcatori: Campagnacci (81′);

Ammoniti: (B) Del Pinto, Pezzi, Marotta; (C) Castiglia, Russotto, Di Cecco, Plasmati.

Speciale Test Ammissione