Attualità Bandi Lavoro, stage ed opportunità News Società

LAVORO – Esercito: pubblicato il bando per il 2016

Dopo la polizia di Stato, anche l’esercito pubblica il suo bando.

È, infatti, aperto il reclutamento nell’esercito di 1.750 volontari in ferma prefissata di un anno (VFP1), che potranno compilare e inviare la propria domanda di partecipazione online, sul sito www.concorsi.difesa.it, entro il 3 dicembre.
Il bando, pubblicato sul sito dell’esercito italiano mercoledì, offre la possibilità di entrare a far parte del primo blocco di reclutamenti per il 2016, con data di inizio prevista per marzo.

2015-11-06 10.02.35

Importante variazione rispetto ai precedenti concorsi è l’eliminazione del requisito di altezza minima e maggiore valutazione del diploma di scuola media inferiore. Sino al precedente bando, infatti, il diploma di scuola media superiore – quello del liceo – costituiva la variabile principale per la formazione della graduatoria: adesso si vuole dare una possibilità in più a chi non ha avuto voti altissimi durante la scuola media inferiore.
Come è specificato all’interno del bando, adesso cambia anche l’offerta lavorativa: tra i 1.750 volontari, al termine della fase basica di formazione VFP1, 12 posti saranno offerti a muratori, 12 a meccanici di automezzi, 12 a elettricisti e 12 a idraulici, dunque chi ha già lavorato in uno di questi settori potrebbe essere avvantaggiato dalle esperienze passate.
Tra i requisiti fondamentali, restano:

• la cittadinanza italiana,
• l’età compresa tra i 18 e i 25 anni,
• la mancanza di condanne, pene o misure di prevenzione,
• l’esito negativo agli accertamenti diagnostici per l’abuso di alcol o l’uso, anche saltuario od occasionale, di droghe.

Per snellire l’intera procedura di selezione e partecipazione, il bando specifica che la domanda si presenterà tramite il sito dell’esercito, e sempre tramite Internet si riceveranno le comunicazioni da parte del centro di reclutamento. Una volta compilata la domanda online, i candidati riceveranno un’e-mail di conferma che vale come ricevuta di presentazione e dovrà essere stampata ed esibita, nel caso venga richiesta, ai centri di selezione in cui verranno poi smistamento