Attualità

Licenziamenti in diretta di Antenna Sicilia, Salvo La Rosa: “Le lacrime non bastano” [VIDEO]

antenna siciliaLicenziamenti in diretta. La vicenda era già nota, ma forse i telespettatori non erano ancora preparati. “Le lacrime non bastano“: commenta Salvo La Rosa.

Ieri è andata in onda su Antenna Sicilia una notizia, non una qualsiasi lanciata solitamente dal tg, ma la notizia, quella che ha portato malinconia nel cuore dei telespettatori. La sedia vuota e la voce fuori campo di Maria Torrisi: licenziamenti in diretta. Un momento di commozione anche per Salvo La Rosa, conduttore simbolo dell’emittente televisiva, che si era già licenziato precedentemente:

Ho pianto come un bambino abbracciando mia moglie Daniela, ho pianto di rabbia e di dolore. L’Azienda che sicuramente mi ha dato tutto, ma alla quale ho dato tutta la mia Vita con passione, impegno e professionalità e dove avevo pensato di restare fino alla vecchiaia.

Non è giusto: la nostra azienda, il nostro lavoro, i nostri sacrifici, le nostre emozioni, le nostre gioie, le nostre passioni non dovevano finire così. Che tristezza davvero, anche per milioni di Siciliani che hanno amato la “nostra” Antenna Sicilia e sono cresciuti con noi sin dal 1979 e ai quali non finiremo e non finirò mai di dire grazie per l’affetto e la stima dimostrateci in ogni momento. E’ per tutti loro che dobbiamo andare avanti.  Abbraccio tutte le colleghe e tutti i colleghi, anche quelli che sono stati licenziati negli anni precedenti. Un patrimonio umano e professionale straordinario e unico che andava salvato. Le lacrime non bastano.
Salvo”

Con Antenna Sicilia si chiude un capitolo di storia della comunicazione siciliana, perché sì, Antenna Sicilia ha fatto la storia. Si spera che si possano aprire delle nuove strade per tutti i giornalisti e i tecnici licenziati, a cui noi manifestiamo la nostra solidarietà. 

“Sigla di chiusura di Antenna Sicilia. Per me, l’unico commento possibile. – commenta Flaminia Belfiore, conduttrice del tg, sul noto social network – Dopo 36 anni la famiglia Ciancio ha quindi deciso di scrivere la parola fine sull’attività di informazione della più seguita emittente televisiva privata della Sicilia. Un atteggiamento che, celato dietro le difficoltà economiche, di fatto suona come offesa a chi in questa azienda ha lavorato con professionalità e abnegazione da più di 36 anni, agli oltre 800mila telespettatori che giornalmente si sintonizzano sul canale 10 della storica emittente e a tutta la Regione che ha sempre visto in Antenna Sicilia la televisione di riferimento del territorio regionale“.

Redazione

Articoli scritti dalla Redazione.