Attualità Catania News Società

CATANIA – Ancora guai per “Il Cantiniere”, deferito il titolare e sequestrata penalmente la sala

cantiniereDopo la rissa e il principio d’incendio avvenuti nei giorni scorsi, ancora una volta è finito al centro dell’attenzione il noto locale sito in viale Libertà a Catania. Gli addetti della Squadra Amministrativa della Questura di Catania, hanno infatti eseguito un controllo presso “Il Cantiniere”, esercizio di ristorazione già sanzionato diverse volte dalla squadra inviata dal questore di Catania Salvatore Longo, in seguito alla scoperta di lavoratori in nero e cibo congelato venduto come fresco.

Questo quanto comunicato dalle autorità:

Nel corso dei servizi finalizzati ad accertare il rispetto delle norme che disciplinano gli esercizi pubblici di Discoteca ed in particolare in materia di sicurezza e quiete pubblica, personale della Squadra Amministrativa della Questura di Catania ha effettuato un controllo presso il ristorante “Il Cantiniere”, ubicato in viale Libertà.

Nella circostanza, il personale operante ha accertato che il titolare, in una sala attigua al ristorante, aveva allestito una sala pubblica da ballo, con impianto luci, impianto Hi-Fi e postazione DJ, senza essere in possesso della prescritta autorizzazione di polizia e del parere di agibilità dei luoghi rilasciato dalla Commissione comunale sui locali di pubblico spettacolo.

Al momento del controllo venivano trovate a ballare circa 200 persone. Gli operatori di Polizia al fine di evitare pericoli per l’incolumità pubblica, hanno sospeso la serata e sottoposto a sequestro penale la sala adibita a discoteca.

Il titolare del locale è stato deferito all’A.G. per il reato di cui all’art. 80 T.U.L.P.S. in relazione all’art. 681 C.P. e contravvenzionato ai sensi dell’art. 68 T.U.L.P.S..

Oltre a ciò, l’uomo, è stato deferito all’A.G. ai sensi dell’art. 633 e 639 bis del C.P., poiché senza alcuna concessione rilasciata dal Comune di Catania aveva invaso il marciapiede e una porzione della sede stradale antistante l’esercizio in argomento, per circa 150 mq, collocando 40 vasi per delimitare l’area, 14 tavoli, 2 panche, 20 sedie, 8 sgabelli, 11 poltroncine e 7 calorifici (il tutto protetto in una tendo-struttura)