Attualità

ALLERTA METEO – In arrivo una perturbazione atlantica. La protezione civile…

pioggia-intensa

In arrivo in Italia un’intensa perturbazione atlantica, oggi e domani sono previste forti piogge e venti al Sud, mentre al Nord intense nevicate.

Tra le aree interessate vi è anche la Sicilia, la Protezione Civile ha difatti emanato lo stato di allerta. Sono previste precitazioni da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Emilia-Romagna orientale, sul resto di Sicilia e Sardegna e delle regioni centro-meridionali peninsulari, con quantitativi cumulati da deboli a localmente moderati.

IL BOLLETTINO DI OGGI:

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

Precipitazioni:

– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori orientali del Lazio centro-meridionale, settori occidentali di Abruzzo e Molise, Campania settentrionale e tirrenica, Basilicata tirrenica e centrale e Calabria settentrionale con quantitativi cumulati da moderati a localmente elevati;

– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Friuli Venezia Giulia, settori orientali di Toscana ed Umbria, Lazio sud-occidentale, Sardegna sud-occidentale, restanti zone di Campania e Basilicata, Calabria centrale e Sicilia meridionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Emilia-Romagna orientale, sul resto di Sicilia e Sardegna e delle regioni centro-meridionali peninsulari, con quantitativi cumulati da deboli a localmente moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio, su Valle d’Aosta, Piemonte settentrionale ed orientale, Liguria di Levante, restanti zone dell’Emilia-Romagna, su Lombardia, Veneto e Trentino Alto Adige, con quantitativi cumulati deboli.
Nevicate: inizialmente a quote di pianura al nord con quota neve in graduale rialzo e quantitativi cumulati da deboli a localmente moderati; sull’Appennino centro-settentrionale al di sopra dei 700-900 metri con quantitativi cumulati da deboli a moderati; sull’Appennino meridionale al di sopra dei 900 metri con quantitativi cumulati da deboli a moderati.
Visibilità: nessun fenomeno di rilievo.
Temperature: minime in sensibile aumento sul centro-sud.
Venti: di burrasca o burrasca forte dai quadranti occidentali sulle due isole maggiori e su tutte le regioni centro-meridionali peninsulari, con ulteriori rinforzi sulle zone tirreniche. Fori occidentali su Liguria di Levante ed Emilia-Romagna.
Mari: agitati o molto agitati tutti i mari.