Altro

Concorso “Maria Grazia Cutuli”. In palio 3 premi in denaro e uno stage al Corriere della Sera

cutuli_maria_grazia_N-2In Palio tre premi, rispettivamente da 1500 e 1000 euro, ma soprattutto uno stage al Corriere della sera. Queste le premialità messe in palio dalla Fondazione Maria Grazia Cutuli Onlus, in occasione del “Premio internazionale di Giornalismo Maria Grazia Cutuli”.
L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Santa Venerina e dalla quattro università siciliane. L’edizione annuale del premio prevede una sezione dedicata alle tesi di laurea in materie giornalistiche.
Il primo premio è di 1500 euro, il secondo e il terzo di 1000 euro. Il Corriere della Sera inoltre offrirà agli autori delle tesi vincitrici la possibilità di effettuare uno stage nelle proprie redazioni.
Possono partecipare gli autori di tesi su tematiche dell’informazione relativi ai conflitti, ai fenomeni di marginalità e disagio, ai mutamenti geopolitici. Nella valutazione delle tesi sarà criterio preferenziale il loro riferimento ad argomenti trattati nella carriera giornalistica di Maria Grazia Cutuli.E’ comunque richiesto che le tesi partecipanti al Premio si caratterizzino per originalità del tema, padronanza del metodo prescelto, conoscenza e approfondimento della letteratura rilevante, qualità della scrittura e della sistematica espositiva.
Il termine utile per la consegna delle domande è fissato al  31 luglio 2014.
Il concorso è riservato alle tesi di dottorato discusse in Università dell’Unione Europea, alle tesi di laurea specialistica (II° Livello) e di laurea Triennale (I° Livello) discusse in Università italiane. Le tesi devono essere state discusse tra il 30 giugno 2013 e il 30 giugno 2014 ed aver conseguito la votazione di almeno 100/110 o equivalente.
I Premi, verranno assegnati a giudizio insindacabile da una Giuria composta da esponenti del mondo del giornalismo, del mondo accademico, del mondo della cultura. Della giuria, la cui composizione  sarà decisa e comunicata entro il 5 settembre 2014, fanno parte i Rettori delle quattro Università siciliane (o loro delegati) e un membro designato dalla famiglia Cutuli.
Al seguente link il bando ufficiale – Visualizza il bando

 

Rimani aggiornato