Catania

Prevenzione oncologica a Catania e provincia: come prenotare screening gratuiti

Ottobre è il mese dedicato alla salute della donna e alla prevenzione oncologica: l'Asp di Catania, per questo, mette a disposizione screening gratuiti.

Il mese di Ottobre si tinge di rosa anche all’Asp di Catania. In occasione dell’Ottobre rosa, il mese dedicato alla salute della donna e alla prevenzione oncologica, anche l’Azienda sanitaria catanese aderisce alla Campagna di sensibilizzazione per la prevenzione del tumore al seno, promossa dall’Assessorato regionale alla Salute.

Chiamando il numero verde 800.894.007, è possibile prenotare una mammografia di screening in uno dei 10 ambulatori dedicati, presso:

  • Ospedale di Biancavilla
  • Ospedale di Caltagirone
  • Ospedale di Militello
  • Ospedale di Paternò
  • PTA San Giorgio (Catania)
  • PTA San Luigi (Catania)
  • PTA di Acireale
  • PTA di Pedara
  • Ambulatorio di Bronte
  • Ambulatorio di Giarre.

In tutti gli ambulatori sono presenti apparecchiature di ultima generazione per l’esecuzione delle mammografie.

Il tumore al seno è il più frequente fra le donne. In Italia circa 1 donna su 9 si ammala di tumore al seno nel corso della propria vita. Grazie alla diagnosi precoce, la maggior parte dei tumori al seno può essere diagnosticata in fase iniziale, quando le terapie sono molto più efficaci ed è possibile guarire.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

Sono numerosi i centri, sull’intero territorio regionale, nei quali le Aziende sanitarie provinciali e le Brest Unit garantiscono, alle donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni, l’opportunità di effettuare gratuitamente una mammografia.

Un ruolo fondamentale per favorire l’adesione alla Campagna è svolto dai medici di medicina generale: il rapporto diretto e di fiducia con gli assistiti rappresenta il modo più semplice per diffondere informazioni sull’importanza delle attività e sulle modalità di accesso ai servizi, anche attraverso materiale informativo fornito negli studi medici. Inoltre, grande importanza hanno avuto ed hanno le Associazioni di volontariato, il Comitato Consultivo aziendale e la Rete Civica della Salute oltre che gli accordi di collaborazione realizzati dall’Assessorato della Salute con l’Associazione Europa Donna e Lions Club Distretto 108YB Sicilia. Partecipare regolarmente allo screening oncologico è un diritto e un atto di amore verso se stesse.

screening-tumore


Laura Salafia, il sindaco la vuole ricordare così: “Le intitoleremo un luogo evocativo”