Attualità

Bonus colf e badanti 2023: le ultime novità

Bonus colf e badanti 2023: quali sono le ultime novità in merito a questo beneficio economico? Ecco tutte le informazioni in merito all'agevolazione proposta dallo Stato.

Bonus colf e badanti 2023: sono in arrivo novità riguardo questo beneficio economico che rientra nel piano per la lotta al lavoro in nero in riferimento al periodo 2023-2025. Di seguito, tutte le ultime notizie previste rispetto al bonus colf e badanti 2023.

Bonus colf e badanti: contro il lavoro in nero

Il bonus colf e badanti 2023 è una delle misure che verranno messe in campo per la lotta al lavoro sommerso nel prossimo biennio. Infatti, esso è contenuto nel testo adottato e pubblicato in Gazzetta nel mese di dicembre 2022. Nello specifico, riguardo il bonus colf e badanti si fa riferimento ad “azioni di semplificazione delle procedure che le famiglie sono tenute a seguire per adempiere ai propri obblighi di datori di lavoro e misure di incentivo (anche economico) per le famiglie all’utilizzo del lavoro regolare”.

Bonus colf e badanti 2023: le novità

Secondo quanto ipotizzato nel testo del Piano Nazionale per la lotta al lavoro sommerso 2023-2025, il bonus colf e badanti 2023 sarà regolato dall’ISEE della famiglia e mirerà alla copertura di una parte della spesa totale per l’impiego dei collaboratori domestici. Chiaramente, avendo l’ISEE come indice di riferimento, l’importo economico di sostegno diminuirà in base a maggiori livelli di ISEE.

Advertisements

Sfrutta i vantaggi di Amazon Prime destinati agli studenti e ottieni uno sconto sull'abbonamento tramite LiveUniversity. Iscriviti ora e ottieni tre mesi gratis!

Inoltre, nel conteggio si terrà conto delle ore di lavoro effettuate e sarà necessario presentare una relativa documentazione. La formula dovrebbe essere quella di un sostegno mensile in riferimento ad un impegno settimanale di circa 20 ore, con importi ridotti orari di lavoro differenti.

Bonus colf e badanti: come richiederlo

Non ci sono ancora novità effettive in merito ma, secondo quanto ipotizzato, la gestione del bonus andrebbe regolarizzata attraverso l’accesso ad un portale Inps dedicato all’argomento. Inoltre, si ipotizza la possibilità di lanciare un’applicazione collegata al portale per poter avere una migliore gestione della situazione. Tuttavia, bisognerà attendere maggiori chiarimenti per conoscere meglio tutti i dettagli della misura.