Catania

Catania, in scena a San Berillo il Decameron di Boccaccio

Venerdì 30 settembre presso il quartiere di San Berillo ci sarà il debutto del nuovo e atteso spettacolo di Sebastiano Mancuso. La prevendita dei biglietti è iniziata.

C’è molta attesa per il nuovo spettacolo di Sebastiano Mancuso ispirato al Decameron di Boccaccio, che ne firma la regia e la drammaturgia, con il sottotitolo “Amore e sghignazzi”.

“L’angosciante presa di coscienza – spiega il regista – che il nostro mondo non era affatto immune da guerre e pestilenze e che occorreva fare i conti con questi mostri, mi ha spinto, per questo lavoro teatrale da rappresentare in un luogo simbolico come San Berillo, a ispirarmi al testo scritto settecento anni fa da Giovanni Boccaccio”.

Lo spettacolo andrà in scena venerdì 30 settembre con tre repliche nei seguenti orari: ore 18, ore 19 e ore 20 e la produzione è firmata dall’associazione culturale “Abisinthe”. Inserito all’interno del progetto “Palcoscenico Catania, la bellezza senza confini, il progetto è stato finanziato dal Ministero della Cultura, con l’obiettivo di sviluppare una rassegna di spettacoli dal vivo nei quartieri periferici.

In scena: musici con tamburi e ottoni dell’Orchestra d’armonia della Contea diretta dal maestro Giulio Nido; coristi (alcuni indosseranno maschere di animali, create da Gabriella Trovato, autrice del progetto d’arte visiva dello spettacolo); gli attori Luana Toscano (Filomena la narratrice), Antonella Scornavacca (la Santa), Elmo Ler (Calandrino), Loriana Rosto (Lisabetta da Messina), Ibrahima Diallo (il Diavolo), Daniele Triolo (Lorenzo), Claudia Bono (lettrice di tarocchi).  Insieme a loro anche una decina di figuranti.

Vista l’attesa e il numero dei posti (50 per ogni replica), è stata avviata già la prevendita dei biglietti. Per acquistarli basterà chiamare o mandare un messaggio Whatsapp al numero 3935411180.

 

Università di Catania